Tutti i più bei itinerari a piedi alla scoperta dei quartieri di Londra, tra Camden Town, Soho, Covent Garden e Westminster.


Londra è una grandissima metropoli, affascinante sotto tutti i punti di vista, talmente bella che, dopo averla visitata una prima volta, vorrete tornare ancora una seconda, una terza… ed avrete sempre l’impressione di non averla “goduta” davvero tutta, di esservi persi qualche quartiere caratteristico, qualche scorcio, qualche monumento, qualche viottolo nascosto che “andava assolutamente visto”.

Trova tutte le offerte per alloggi a Londra

Per questo motivo soltanto un weekend per visitare Londra non può bastare. Eppure so bene che, per chi viaggia, il tempo è prezioso ed ogni attimo deve esser sfruttato al meglio. Cercherò quindi di darvi qualche dritta per razionalizzare i giorni che passerete in questa enorme città ed organizzare al meglio i vostri itinerari in modo da vivere appieno la bella Londra e non perdere nulla, o quasi.

LEGGI ANCHE: Greenwich, uno dei quartieri più verdi di Londra

La prima cosa buona su cui potrete contare è la rete dei trasporti: funziona veramente bene. La metropolitana è comoda e puntuale e gli autobus sono efficienti (anche se talvolta il traffico cittadino rallenta le tabelle orarie). Considerando le enormi distanze da un punto all’altro dell’altro della città, il mio consiglio è quello di utilizzare i mezzi per spostarvi da un quartiere all’altro, ma poi abbandonare metro e bus e girovagare piedi o in bici. Vi lascio i più bei itinerari di Londra che avranno sempre come punto di partenza una fermata della metro o una stazione. Da lì, poi, potrete continuare a piedi (o in bici) attraverso i quartieri più belli e caratteristici.

Tutti i consigli per come spostarsi in città, tra autobus e metro

blank

SOUTHWARK – CITY OF LONDON

Un buon punto per cominciare i vostri itinerari alla scoperta di Londra potrebbe essere la stazione di London Bridge. Appena metterete piede fuori vi ritroverete dinnanzi la Southwark Cathedral, la Chiesa madre della diocesi anglicana di Southwark. Attraversando il London Bridge giungerete davanti al Monumento eretto in memoria del grande incendio di Londra e, proseguendo a destra lungo la Lower Thames Street, arriverete alla splendida zona della Torre di Londra (la fortezza con i gioielli della corona), il London Wall con il piccolo parco e poi, infine, dinnanzi al Ponte dei Ponti: il Tower Bridge. Attendete il momento in cui il ponte si alza e la strada viene chiusa per far passare le navi che transitano nel Tamigi: sarà davvero emozionante!

Una volta attraversato il Tower Bridge, potrete costeggiare il fiume assaporando la bellezza di una passeggiata lungo la Queen’s Walk. Passerete da posti di estrema vivacità, come la galleria Hay’s, il Golden Hindle (sempre pieno di inglesi, birra e allegria), fino a giungere allo Shekespear’s Globe e, poco oltre, al Tate Modern, la famosissima galleria di arte moderna. Dopo averla visitata (a mio giudizio è d’obbligo!), potrete camminare lungo il Millenium Bridge per ritrovarvi di fronte alla maestosa Cattedrale di San Paolo (St. Paul’s Cathedral). E’ questo il vero e proprio cuore della City of London. Poco oltre la Cattedrale, proseguendo lungo la St. Martin’s Street, arriverete al Museum of London (museo di storia e preistoria).

TEMPLE – COVENT GARDEN

E’ uno degli itinerari più “religiosi” e misteriosi di Londra. Dalla Cattedrale di San Paolo, proseguite verso lo stradone del Ludgate Hill per poi confluire nella sempre super affollata Fleet Street. A un certo punto, imboccate sulla sinistra la Temple Line e, voilè: benvenuti nel Quartiere Temple, uno dei più misteriosi e magici di Londra (ve ne parlo qui nel dettaglio). Dopo aver assaporato questi spazi silenziosi e unici, immergetevi nuovamente nel caos della Fleet Street.

Sulla vostra destra scorrerà il Palazzo di Giustizia (Royal Courts of Justice) e, poco più avanti, giungerete ad una rotonda di tutto rispetto: è l’inizio di Covent Garden, la Broadway di Londra. Il consiglio, a questo punto, è quello di immergervi tra i viottoli pieni di teatri e musei di ogni genere: lasciatevi condurre dalla fantasia. Potrete seguire la Wellington Street, ad esempio, lungo cui sorgono il London Film Museum e la Royal Opera House. Continuando verso nord giungerete al Shaftesbury Theatre e, qualche centinaio di metri più in là, arriverete al British Museum, vero e proprio capolavoro di arte e cultura.

blank

SOHO

E’ uno degli itinerari più eclettici e vivaci di Londra, compreso nel quadrilatero formato dalle strade Charing Cross, Oxford Street, Regent Street e Shaftesbury Avenue. Soho racchiude in sé diverse anime e, passeggiando per i suoi viottoli, avrete l’impressione di esser davvero nella parte della città che “non dorme mai”. Soho andrebbe goduta tutta, in ogni angolo, in ogni stradina unica ed irripetibile. Un buon punto di partenza potrebbe essere la Stazione di Charing Cross che dà esattamente su Trafalgar Square.

E’ qui che si erge, maestosa, la National Gallery con i suoi tesori (tappa obbligatoria!) ed è qui che, volgendo lo sguardo verso la Whitehall Strett, potrete godere di uno scorcio davvero incantevole sul Big Ben. Oltrepassando Trafalgar Square, verso nord, giungerete in una delle piazze più famose e caratteristiche di Londra: Piccadilly Circus. Da qui potrete proseguire verso Shaftesbury Avenue e godere dei tantissimi negozietti di souvenires. Imboccando un qualsiasi viottolo sulla vostra sinistra vi ritroverete finalmente nel quartiere Soho. Attraversando il quadrilatero passerete anche dalla pittoresca Chinatown (intorno a Gerrard Street) e sbucherete infine su Oxford Street, la strada dello shopping per antonomasia. Se non siete stanchi, potrete percorrere tutta la Oxford Street fino al Marble Arch, uno dei due ingressi per Hyde Park.

WESTMINSTER

E’ forse uno degli itinerari più battuti di Londra, quello che racchiude in sé le maggiori attrazioni della città, nonché i principali palazzi reali e politici. Westminster è difatti la sede del Parlamento, della reggia di Buckingham Palace e delle maggior parte dei ministeri. Un buon punto di partenza per un mini itinerario a piedi potrebbe essere Victoria Station. Da qui, percorrendo la Buckingham Road e passando dal Royal Mews e dalla Queen’s Gallery, giungerete al Queen Victoria Memorial con dinnanzi Buckingham Palace, la residenza ufficiale dei sovrani di Inghilterra.

Imboccando il vialone The Mall passerete poi accanto ad uno dei parchi più incantevoli della città, il St. James Park. Vi consiglio di fare una piccola deviazione ed entrare in uno dei viottoli sulla destra che vi condurrà dritti al lago centrale del parco: troverete ad aspettarvi anatre e scorci incantevoli (ve ne parlo qui nel dettaglio). Ritornando su The Mall e percorrendolo fino alla fine, giungerete poi a Trafalgar Square. Imboccando la Whitehall Street passerete dinnanzi a tutti i principali uffici e ministeri di Londra, tra cui Horse Guards, Scotland Yard ed anche la celebre Downing Street! Il numero 10 è la residenza del Primo Ministro del Regno Unito.

Man mano che camminerete vedrete il Big Ben farsi sempre più alto e maestoso… e infine voilé: eccovi di fronte a Palace of Westminster, il Palazzo del Parlamento con accanto la torre più famosa di Londra. Poco oltre sorge la Westminster Abbey, il più importante luogo di culto anglicano dopo la Cattedrale di San Paolo. Attraversando il Westminster Bridge, sulla vostra sinistra, apparirà uno speciale panorama sul Tamigi e sul London Eye. Se non siete troppo stanchi, vi consiglio infine di imboccare la York Street, passare dal London Eye ed arrivare nella zona di Bankside. Non ve ne pentirete!

HYDE PARK – KNIGHTSBRIDGE

Tra tutti gli itinerari di Londra, questo vi farà scoprire due dei più bei parchi della città, nonché la zona del “trittico” museale del Natural History Museum, Science Museum e Victoria and Albert Museum. Il vostro punto di partenza potrà essere Marble Arch, uno dei due ingressi per Hyde Park. Da lì potrete imboccare uno dei tanti viottoli del parco, godendo della tranquillità e del verde. Al centro si estende il Serpentine, il lungo lago in cui è anche possibile fare delle piccole escursioni in barca. Oltre il Serpentine, contiguo ad Hyde Park, si estende Kensington Gardens.

Viaggio fotografico “sulle orme dei dinosauri”

Lasciatevi condurre dalla fantasia, senza dimenticare di fare un “salto” alla celebre statua di Peter Pan, alla fontana in onore della Principessa Diana, all’Albert Memorial ed agli splendidi giardini labirintici che si aprono dinnanzi a Kensington Palace (ve ne parlo qui nel dettaglio). Una volta terminata la vostra camminata, potrete sbucare sulla Kensington Road e imboccare la Exhibition Road, la celebre strada dei musei. Alla vostra destra sfileranno il Museo di Scienze e il Museo di Storia Naturale, mentre alla sinistra vedrete il Victoria and Albert Museum. Potrete infine decidere se riprendere la metro (la fermata vicina è South Kensington) oppure proseguire lungo la Brompton Road e ritrovarvi al Wellington Arch, il secondo degli ingressi di Hyde Park.

Scegli la miglior offerta per un alloggio in città

blank

KING’S CROSS – CAMDEN

E’ uno degli itinerari più magici di Londra ed ha come punto di partenza la Stazione di King’s Cross con la celebre Piattaforma 9 e ¾ del maghetto Harry Potter. Imboccando la Euston Road, passerete dalla British Library (assolutamente da vedere!) e poi, imboccando sulla destra Eversholt Street, giungerete in uno dei quartieri più caratteristici e cool di Londra: Camden Town. Lasciatevi trasportare dagli odori del Mercato all’aperto, dalle grida di chi vorrà vendervi qualcosa a tutti i costi, dai profumi del vero streetfood londinese. Seguite il serpentone di gente che, inevitabilmente, invade Camden Town ogni istante.

Questo è forse il posto migliore per fare acquisti ed affari di ogni sorta! Dal vintage all’artigianato, dalle stampe agli oggettini antichi… è il paradiso dell’arte di strada! Fate un salto al Camden Market, allo Stable Market e poi “intercettate” il Regent’s Canal che, con le sue anse, vi condurrà fino al Regent’s Park. All’interno del Parco troverete lo Zoo di Londra ed altre attrazioni particolari (ve ne parlo qui nel dettaglio). Dopo aver girovagato nel verde, potrete uscire ed intercettare la Baker Street (a sud-ovest del Parco). Se siete amanti di Conan Doyle, sappiate che sì, è proprio al 221B che si trova la Casa Museo di Sherlock-Holmes! Poco oltre, svoltando a sinistra sulla Marylebone Road passerete dal famoso Madame Trussaud’s di Londra e dall’Università di Westminster. Le fermate metro più vicine sono Baker Street e Regent’s Park.

Veronica Crocitti