Dal Castello del Buonconsiglio al MUSE, passando per il pittoresco Duomo: le migliori cose da fare e vedere a Trento, in Trentino Alto Adige.


Situata nella valle del fiume Adige e circondata da tre colli (da cui deriva il primitivo nome Tridentum), la città di Trento si staglia nel cuore del Trentino Alto Adige e si presenta ai turisti con un centro attivo e pittoresco.

blank

Ho avuto modo di visitare la città in occasione di un mistery tour organizzato dall’Istituto di Tutela della Grappa Trentina DOC e in questo articolo vi lascio la lista delle migliori 7 cose da fare e vedere a Trento.

Cosa fare e vedere a Trento

La città di Trento può essere considerata una buona base per la realizzazione di escursioni e itinerari nelle valli trentine, come ad esempio la valle dei Laghi dove si trova il piccolo borgo di Santa Massenza, nei parchi naturali quali Adamello Brenta o Paneveggio Pale di San Martino, nei suggestivi laghi come Lago Braies e Lago di Garda e nelle classiche mete invernali tra cui spiccano Cortina d’Ampezzo e le Dolomiti.

LEGGI ANCHE: Itinerario sul Lago di Garda tra isole, terme e vigneti

blank

Il centro storico di Trento, piccolo e pittoresco, può esser visitato in una sola giornata attraverso un itinerario a piedi che ne tocca i principali punti di interesse. Passeggiando tra le strade acciottolate si ha modo di ammirare la bellezza dei suggestivi affreschi che colorano le facciate dei palazzi, delle architetture romaniche che caratterizzano le numerose Chiese e dello stile rinascimentale che qui sembra dominare su tutto.

DOVE DORMIRE A TRENTO: Trova le offerte

Vi lascio di seguito le 7 cose assolutamente da vedere nella città di Trento.

Duomo di Trento

La Cattedrale di San Vigilio, o Duomo di Trento, sorge nell’omonima piazza ed è la principale attrazione della città. Costruita nei primi anni del 1200 sopra ad un’antica basilica paleocristiana dedicata a San Vigilio, Santo Patrono di Trento, essa si presenta a tre navate con un alto campanile esterno, una porta laterale, una pittoresca abside e dei capitelli a forma di bocciolo. Da notare il bellissimo rosone inserito nella principale facciata esterna, chiamato “ruota della fortuna”, con dodici raggi che terminano in dodici petali.

Fontana del Nettuno

La Fontana del Nettuno sorge dinanzi all’entrata principale del Duomo di Trento e ne domina la piazza. Costruita nella seconda metà del 1700 laddove veniva solitamente posta la “macchina dei fuochi” per la festa di San Vigilio, la Fontana è impreziosita da cavalli marini e tritoni.

Cosa fare e vedere a Trento, Trentino Alto Adige

Curiosità! E’ probabile che la scelta del soggetto principale, il Dio del Mare, che potrebbe ideologicamente esser in contrasto con una città alpina quale è Trento, sia da ricollegare all’assonanza tra l’antico nome Tridentum ed il Tridente di Nettuno.

Castello del Buonconsiglio e Museo

Tra le migliori cose da fare e vedere a Trento spicca la visita al Museo Castello del Buonconsiglio, vero e proprio simbolo della città.

DOVE DORMIRE A TRENTO: Trova le offerte

Antica residenza dei principi vescovi di Trento, il Castello del Buonconsiglio è racchiuso da una cinta muraria e composto da diversi edifici tra cui Castelvecchio (area più antica in stile romanico), Torre Aquila con il Ciclo dei Mesi, Magno Palazzo e la barocca Giunta Albertina.

Il Castello del Buonconsiglio rappresenta uno dei più grandi complessi fortificati delle Alpi ed oggi ospita al suo interno il Museo Provinciale con diverse collezioni suddivise in sezioni.

blank

Tra le principali opere del Museo Castello del Buonconsiglio rientrano il Ciclo dei Mesi di Torre Aquila, grande esempio di gotico internazionale e gli affreschi di Palazzo Magno realizzati dai fratelli Dossi, da Fogolino e da Romanino.

DOVE DORMIRE A TRENTO: Trova le offerte

blank

Nota Bene! Il costo standard del biglietto è di 10 euro.

Palazzo Thun

Palazzo Thun sorge in via Rodolfo Belenzani ed oggi è la sede del Municipio di Trento. Si tratta di uno storico edificio che, per quattro secoli (a partire dal 1454), appartenne alla famiglia Thun, il cui stemma appare sugli spigoli della facciata. Attualmente è possibile visitarne soltanto l’interno. Torre Mirana e Cappella Vantini vengono difatti aperte in occasioni speciali quali mostre ed eventi.

DOVE DORMIRE A TRENTO: Trova le offerte

Curiosità! Durante la fase finale del Concilio di Trento, Palazzo Thun fu anche dimora di alcune congregazioni e cardinali.

Palazzo Alberti Colico

Situato poco lontano da Palazzo Thun, Palazzo Alberti Colico è uno degli edifici più ammalianti di Trento, assolutamente tra le cose da vedere in città! La sua particolarità risiede nella facciata di gusto rinascimentale ricca di decorazioni e stemmi delle diverse famiglie che vi si avvicendarono.

Cosa fare e vedere a Trento, Trentino Alto Adige

MUSE – Museo delle Scienze di Trento

Situato all’interno del quartiere residenziale Le Albere, il Museo delle Scienze di Trento è stato progettato dall’architetto Renzo Piano e inaugurato nel 2013. L’edificio occupa una superficie di quasi 20.000 metriquadrati, disposti su sei piani, che ospitano un percorso incentrato sulla formazione delle Dolomiti, sulla biodiversità alpina e sulla storia dei primi insediamenti umani in queste zone. All’interno vi è anche una mostra sui dinosauri dell’arco alpino oltre ad un laboratorio di fabbricazione digitale.

DOVE DORMIRE A TRENTO: Trova le offerte

Nota Bene! Il prezzo standard del biglietto è di 11 euro.

Palazzo delle Albere

La villa-fortezza Palazzo delle Albere sorge a pochissima distanza dal MUSE, nell’omonimo quartiere. Si tratta di un edificio risalente al XVI costruito dai principi vescovi Madruzzo con una pianta quadrata, quattro torri quadrate alte 20 metri ed un fossato.

Cosa fare e vedere a Trento, Trentino Alto Adige

Il nome deriva dalla doppia fila di cipressi che, un tempo, ornavano il vialetto che conduceva all’ingresso principale. Oggi Palazzo delle Albere viene utilizzato per mostre temporanee ed eventi.

Degustazione Grappa Trentina DOC e vino Trentodoc

Tra le cose assolutamente da fare e vedere a Trento non può di certo mancare la degustazione della Grappa Trentina DOC e del vino Trentodoc, vere eccellenze del territorio.

blank

Durante la mia permanenza in queste zone del Trentino Alto Adige ho avuto la possibilità di scoprire i processi di nascita sia della grappa che del vino attraverso delle visite nelle cantine e nelle distillerie della valle dei Laghi, in particolare nel pittoresco borgo di Santa Massenza.

L’esperienza di immergersi tra gli odori della vinaccia, di scoprire la differenza tra grappa liscia e barricata, di lasciarsi guidare dalle parole dei mastri distillatori che qui si tramandano la tradizione di generazione in generazione è una di quelle che non dimenticherete mai.

Veronica Crocitti