Varcare la soglia del Natural History Museum di Londra vuol dire varcare la soglia del tempo e ritrovarsi direttamente catapultati nella preistoria. Se credete che questo museo sia solo un’attrazione per bambini, vi sbagliate di grosso. Dai dinosauri animati ai reperti di botanica, dagli esemplari di Dodo allo scheletro di un Diplodocus, dal modello movente di un Tyrannosaurus al cervello sotto spirito custodito nella sala della biologia umana… questo posto è nato per saper stupire, in ogni suo angolo. Già solo il dinosauro “vivente” che vi accoglie all’entrata, accompagnato da una scala mobile che si insinua fin dentro la terra, basterà a regalarvi l’illusione di aver indossato i panni di un Ben Stiller guardiano avventuroso. E, con un po’ di fantasia, anche la vostra visita alla luce del sole potrà trasformarsi in una vera e propria Notte al Museo (sì, le scene del famoso film sono state girate proprio al Natural History Museum di Londra!).

Trova tutte le offerte per alloggi a Londra

IL MUSEO E LE SALE

Il Museo di Storia Naturale sorge a South Kensington, lungo la Cromwell Road, ed è la “casa” di ben 70 milioni di reperti. Il palazzo fu costruito nel 1870 dal progettista Alfred Watherhouse proprio per accogliere le collezioni di storia naturale nazionale.

LEGGI ANCHE: National Gallery di Londra, 10 opere imperdibili

blankL’intera struttura conta più di 33 sale espositive, suddivise in quattro zone identificate con un colore diverso: rossa, verde, blu e arancione. Accedendo dall’ingresso che dà sulla Exibithion Road e seguendo il percorso segnato potrete visitare tutte le sale e ritrovarvi infine all’uscita che dà sulla Queen’s Gate.

blank

COSA VEDERE

Ad accogliervi non appena avrete messo piede al Museo sarà il grande Tyrannosaurus animato. Qui vi ritroverete nella Zona Rossa, quella che dedicata al Pianeta Terra ed alle forze che lo regolano. Salendo lungo le scale mobili accederete alla Zona Verde dedicata all’ecologia ed all’evoluzione. Qui potrete ammirare uccelli imbalsamati, fossili di rettili marini, insetti di tutte le specie, minerali ed anche la grande Sequoia, una delle attrazioni principali di questa area. La zona Verde si snoda su due livelli, per cui dopo aver visitato il secondo piano potrete tornare al Primo per continuare il vostro giro verso la Zona Blu.

LEGGI ANCHE: Londra, tutti gli itinerari a piedi: da Camden Town a Soho

Con sei sale, la Zona Blu è una delle più ricercate da visitatori e turisti, sia solo perché vi è un intero spazio dedicato ai dinosauri. Passando di stanza in stanza, potrete ammirare Mammiferi, rettili, anfibi e scheletri dei grandi del passato. L’ultima area a cui accederete è la Zona Arancione, con il Darwin Centre ed il Wildlife Garden.

ATTRAZIONI PRINCIPALI

Il museo accoglie oltre 70 milioni di reperti, uno più prezioso dell’altro. Esiste comunque una piccola lista di quei “pezzi imperdibili” che potrete facilmente trovare nelle varie sale: Dodo imbalsamati (Zona verde, sala Uccelli), panda imbalsamati (Zona blu, sala mammiferi), scheletro di Balenottera azzurra (Zona blu, sala mammiferi), cervello umano sotto spirito (Zona blu, sala Biologia Umana), scheletro fossile di un Glyptodon (Sala centrale), scheletro fossile di un Diplodocus (Sala centrale), scheletro fossile di uno Stegosaurus (Zona rossa), sezione di una Sequoia gigante (Zona verde, sala Sequoia Gigante), modello movente di un Tyrannosaurus (Zona blu sala dinosauri).

blank

Tyrannosaurus

COME ARRIVARE

Il Natural History Museum sorge lungo la Cromwell Road, nella zona South Kensington, accanto ad altri due importanti musei di Londra: Museo della Scienza e Victoria and Albert Museum. Potete raggiungere questa zona in metropolitana o treno (fermata South Kensinghton) e autobus. L’ingresso al museo è gratuito.

Veronica Crocitti