Tutto quello che devi sapere su cosa fare, cosa vedere, cosa mangiare e dove dormire a Linosa, isola minore della Sicilia.


Piccola, pittoresca e selvaggia, l’isola di Linosa si staglia nel cuore del Mar Mediterraneo e, insieme a Lampedusa e Lampione, completa l’arcipelago delle Pelagie.

Di conformazione vulcanica, con tre crateri interni e scogliere a picco su un mare blu intenso, l’isola di Linosa si estende per più di 5 kmq ed è esattamente equidistante sia dalle coste della Sicilia che da quelle africane della Tunisia.

Leggi anche: 5 isole minori da vedere in Sicilia

Isola di Linosa, cosa fare e vedere - Sicilia

Ho avuto il piacere di scoprire l’isola di Linosa durante il mio itinerario #UnAbbraccioDiSicilia nel quale, per questa tappa, ho collaborato con l’Hotel Pelaghea e con il Ristorante Errera, e adesso ve ne parlo.

COME ARRIVARE A LINOSA

L’isola di Linosa dista 42 chilometri da Lampedusa e l’unico modo per raggiungerla è via mare. Gli aliscafi della Liberty Lines effettuano collegamenti diretti e giornalieri sia da Lampedusa che da Porto Empedocle (Agrigento).

DOVE DORMIRE A LINOSA: Trova le offerte

Il costo standard del biglietto solo andata Lampedusa-Linosa è di circa 30 euro e la durata della navigazione è di 60 minuti.

blank

Attenzione! I collegamenti verso Linosa sono sempre garantiti in condizioni climatiche ottimali. Questo vuol dire che capita spesso che il vento e il mare molto forte costringano gli aliscafi a rimanere fermi a Lampedusa.

COSA FARE E VEDERE NELL’ISOLA DI LINOSA

L’isola di Linosa non è grande e, se non avete a disposizione tanto tempo, potreste assolutamente pensare di organizzare un’escursione in giornata direttamente da Lampedusa. Il consiglio è, però, quello di riuscire a trascorrervi qualche notte, sia solo per godere di una landa di terra che sembra davvero senza tempo.

LEGGI ANCHE: Le migliori spiagge della Sicilia

Vi lascio la lista delle “cose da fare e vedere sull’isola di Linosa”, almeno secondo me!

Giro in barca

L’escursione via mare è tra le più amate dell’isola di Linosa perché permette di raggiungere zone che altrimenti sarebbero inaccessibili e, al contempo, di rendersi conto di quanto questa landa di terra sia geologicamente diversa dalla vicina Lampedusa.

I giri in barca hanno inizio al porticciolo di Linosa e durano circa 2 ore, con qualche sosta per il bagno.

DOVE DORMIRE A LINOSA: Trova le offerte

Piscina Naturale

Situata nella punta nord orientale, la Piscina Naturale è uno tra i luoghi più suggestivi di Linosa. Si tratta di uno specchio d’acqua marina incastonato in una distesa lavica nera, a due passi dal mare.

blank

Nella Piscina Naturale è possibile fare il bagno.

Giro tra le casette colorate del paese

Il centro di Linosa è un lastricato di stradine e casette dai colori pastello che sembrano esser circondate da un’aurea di benessere e pace. Il silenzio domina sovrano tra i viottoli dell’isola, stretti e pittoreschi, costellati da portoni dalle più svariate colorazioni.

Escursione nella Fossa del Cappellano e nei crateri

Al contrario di Lampedusa, estremamente piatta, l’isola di Linosa ha una conformazione vulcanica ed è caratterizzata da diversi crateri. Al centro dell’isola si staglia il principale, Fossa del Cappellano, con i suoi 600 metri di diametro. Ai lati sorgono invece Monte Vulcano, Monte Rosso, Monte Nero ed un altro craterino di soli 50 metri di ampiezza.

DOVE DORMIRE A LINOSA: Trova le offerte

blank

Pozzolana di Ponente (Spiaggia delle Tartarughe)

Le isole Pelagie sono tra le poche terre italiane scelte dalle tartarughe Caretta Caretta, specie in via di estinzione, per deporre le loro uova. Nella spiaggia Pozzolana di Ponente di Linosa vi sono delle aree delimitate che indicano esattamente il posto in cui le tartarughe lasciano le uova per poi tornare in mare.

Pranzo con pesce, capperi e vista mare 

Tra le migliori cose da fare e vedere a Linosa non può di certo mancare l’esperienza enogastronomica. Tra i migliori piatti della tradizione spiccano quelli a base di pesce e capperi, vera eccellenza di quest’isola.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in Sicilia, i piatti della tradizione

Se state cercando un posticino tranquillo, con vista mare, dove poter assaporare il gusto di un buon piatto di spaghetti accompagnato da un buon calice di vino, vi consiglio il Ristorante Errera, proprio dinanzi al porticciolo.

Veronica Crocitti