La Rubrica “Italiani all’Estero” torna nuovamente nella fredda Helsinki, la Capitale della Finlandia. Tra scorci ed orari “atipici”, Carlotta ci racconta com’è vivere a due passi dal Polo Nord.

CARLOTTA AMADIO. Ho 24 anni e mi sono laureata in Architettura a luglio del 2016. A Settembre ho risposto a una richiesta di personale presso uno studio di architettura a Helsinki, ho mandato tutti i miei dati e i miei lavori e sono stata selezionata. Così ho deciso di fare un’esperienza di quattro mesi all’estero e il 5 novembre sono volata a Helsinki, la mia prima volta in Finlandia e la mia prima vera esperienza fuori porta!

Trova tutte le offerte per alloggi a Helsinki

All’inizio ero un po’ spaventata, ma piano piano ho preso confidenza con l’ambiente e con le persone ed ora mi trovo davvero bene. I finlandesi sono persone molto cordiali e disponibili e in più tutti, dal ragazzino all’anziano alla cassiera del supermercato, parlano inglese fluente e quindi raramente ho avuto difficoltà.

Cosa vedere a Helsinki: itinerari a piedi e attrazioni

La mia esperienza si concluderà a breve, a fine febbraio, e nonostante io mi sia trovata bene mi manca un po’ l’Italia: in primis la mia casa e la mia famiglia e poi.. la pizza! Diciamoci la verità, i finlandesi non sanno davvero cos’è la buona cucina! Inoltre qui è tutto carissimo, anche se per loro è normale poiché gli stipendi sono adeguati.

blank

Qualcosa di strano? Pranzano alle 11.00 e cenano alle 18.00, inconcepibile per me! Sono rimasta incredula anche nel vedere come resistono al freddo: mentre io esco tutta imbacuccata loro girano coi cappottini leggeri aperti , con le caviglie scoperte e spesso ancora con le scarpe in tela nonostante la neve.. Che resistenza!

blank

Golfo Finlandia

In generale sono comunque molto soddisfatta dei mesi che ho passato qui come una tra gli “italiani in Finlandia” e dell’esperienza che mi è stata offerta e, anche se tornerò in Italia, Helsinki avrà per sempre un posto nel mio cuore!

Veronica Crocitti