Tutto quello che devi sapere su cosa fare, cosa vedere, cosa mangiare e dove dormire a Ustica, isola minore della Sicilia.


Incastonata nel cuore del Mar Tirreno, a circa 67 chilometri dalle coste settentrionali della Sicilia, l’isola di Ustica è una felice landa di terra che fa parte della provincia di Palermo. Famosa per i mari cristallini divenuti mete predilette per gli amanti del diving, l’isola di Ustica si estende per circa 8 chilometri quadrati ed ha un’altitudine massima di 49 metri.

Ho avuto il piacere di scoprire Ustica durante il mio itinerario #UnAbbraccioDiSicilia nel quale, per questa tappa, ho collaborato con Visit Ustica… e ne sono rimasta letteralmente folgorata. L’atmosfera vacanziera che aleggia tra vicoli e viottoli unita ad un’aria di relax estremo, rende questa terra emersa un vero paradiso per chi cerca un posto tranquillo in cui trascorrere le proprie vacanze estive.

Leggi anche: 5 isole minori da vedere in Sicilia

COME ARRIVARE NELL’ISOLA DI USTICA

L’isola di Ustica si staglia nello specchio d’acqua antistante Palermo e dista dal porto del capoluogo siciliano circa 67 chilometri. Il modo più veloce per raggiungere Ustica è l’aliscafo della Liberty Lines che effettua collegamenti giornalieri. La durata della navigazione è di 1 ora e 30 minuti e il costo standard del biglietto è di 26,01 euro.

COSA FARE VEDERE A USTICA

Sebbene Ustica non sia grandissima, per riuscire a vedere (e vivere) tutte le sue meraviglie occorrono almeno 5/7 giorni. Una volta giunti sull’isola, il consiglio è quello di noleggiare un motorino e trovare un alloggio non lontano dal centro del paese. Personalmente, per far questo mi sono affidata a “Ustica Tour”, impeccabile in ogni dettaglio dell’organizzazione.

DOVE DORMIRE A USTICA: Trova tutte le offerte per alloggi

blank

E adesso vi lascio la lista delle migliori cose da fare e vedere a Ustica, almeno secondo me.

Giro nel centro del paese

Il primo luogo da cui iniziare l’esplorazione dell’isola di Ustica è il paese che si estende alle spalle del porticciolo. E’ esattamente qui, attorno alla Parrocchia di San Fernando Re ed alla centralissima via Roma, che si trovano localini e ristorantini tipici dove poter gustare i piatti isolani in meravigliose terrazze con vista mare.

Snorkeling a Cala Sidoti

Situata nella parte occidentale dell’isola, non lontano da Punta dello Spalmatore, Cala Sidoti è una tra le spiagge più famose di Ustica. Le acque antistanti la caletta sono area marina protetta e rappresentano un vero paradiso per gli amanti dello snorkeling, e non solo. Nel centro del paese troverete numerose agenzie in cui poter prenotare un’esperienza guidata di snorkeling ma, se dovessi consigliarvene una, vi direi Ciprea Ustica Escursioni senza alcuna esitazione.

blank

Giro in barca dell’isola

Non puoi davvero dire di aver visto Ustica se non la osservi dalla prospettiva del mare. Tante tra le più belle grotte e calette dell’isola sono inaccessibili via terra e quindi l’unico modo per poterle raggiungere è esattamente quello di prenotare un giro in barca. Io mi sono affidata a “Ustica in Gommone” e mi sono trovata benissimo.

DOVE DORMIRE A USTICA: Trova tutte le offerte per alloggi

Il giro dell’isola dura circa due/tre ore, con diverse soste per il bagno. Durante l’escursione si ha modo di vedere meraviglie quali la Grotta Azzurra, il Mulino a Vento, Punta di Faro Gavazzi, Scogli Piatti, Punticedda e il Faro Homo Morto.

Degustazione da Hibiscus

Ustica non è un’isola di vigneti eppure, tra quelle terre definite “ostiche”, l’azienda agricola Hibiscus produce un vino che merita davvero di essere degustato. La loro eccellenza, oltre a tre etichette di vini bianchi, rosso e rosato, è il passito di Zibibbo, lo Zahib.

LEGGI ANCHE: Le migliori spiagge della Sicilia

All’interno dell’azienda Hibiscus si trova anche il Museo della Civiltà Contadina, allestito in collaborazione con il Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica.

Le specialità di Maria Cristina

Le specialità di Maria Cristina sono un’istituzione nell’isola di Ustica, un vero e proprio concentrato di bontà e tradizione. Tenendo fede alle antiche ricette usticesi, Maria Cristina elabora conserve che sono eccellenze per il palato. Tra le più amate spiccano quelle alle uova di pesce spada.

Tramonto dalla Rocca della Falconiera

Tra le migliori cose da vedere a Ustica, il tramonto dalla Rocca della Falconiera merita un posto d’onore. L’antica fortezza si trova a circa 15 minuti a piedi dal centro del paese e vi si giunge attraverso un breve e pittoresco percorso naturalistico. Dalla collina della Falconiera è possibile scorgere l’intero borgo nonché il Faro Homo Morto.

DOVE DORMIRE A USTICA: Trova tutte le offerte per alloggi

Personalmente ho scelto questo luogo per fare un brindisi alle meraviglie della Sicilia con la Birra dei Vespri, vero e proprio tripudio di sicilianità.

Escursione astronomica con Ciprea Ustica Escursioni

Il cielo di Ustica è talmente nitido che, di notte, è possibile osservare le costellazioni quasi fossero a pochi metri dai vostri occhi. L’escursione astronomica con Ciprea Ustica Escursioni è stata, per me, tra le più suggestive sull’isola.

Trekking Sentiero del Mezzogiorno

Gli amanti di trekking non potranno che inserire questo percorso nella loro personalissima lista delle migliori cose da fare a Ustica, senza alcun dubbio. L’itinerario del sentiero del Mezzogiorno ha inizio alla Torre Santa Maria e passa da alcune zone bellissime quali Piano dei Cardoni, Punta dell’Arco, Punta San Paolo, Cala Galera, Punta Sireta e Punta dell’Arpa, fino a giungere alla Piscina Naturale Azzuffa e, per concludere, a Punta Gavazzi.

LEGGI ANCHE: Trekking in Sicilia, le Piscine di Venere

La necropoli di Ustica

Non tutti sanno che sull’isola di Ustica si cela una necropoli antichissima chiamata “Culannella”. Il fulcro si trova nella dorsale di Monte Guardia dei Turchi anche se è possibile osservare alcune tombe anche nell’area di Rocca della Falconiera, non lontano dal centro del paese. In particolare, è proprio a due passi dalla fortezza che si nasconde la celebre Tomba Ipogea.

blank

COSA MANGIARE A USTICA

I piatti a base di pesce rigorosamente fresco rappresentano l’eccellenza dell’isola di Ustica. Tra questi meritano un posto d’onore gli spaghetti con lo scorfano, le polpettine di pesce e la pasta col pesce spada. Tra le pietanze da non perdere, però, spiccano anche quelle a base di lenticchie, vera sublimità dell’isola nonché presidio slow food della Sicilia.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare in Sicilia: i piatti della tradizione

Veronica Crocitti