Una torre rotonda, un paesaggio mistico e suggestivo, una cattedrale gotica, un tappeto di croci celtiche e un’atmosfera surreale: la Rock of Cashel, conosciuta anche come Rocca di San Patrizio, è una delle mete imperdibili dell’Irlanda del Sud. Simbolo della resistenza celtica contro l’avanzata del cristianesimo, questa fortezza domina sulle terre di Tipperary e cela, all’interno delle sue mura, un’antica leggenda.

Trova tutte le offerte per alloggi nei dintorni

IMG_7785

LE LEGGENDE. Sono due le storie che si celano nei meandri della portentosa Rocca di San Patrizio. La prima vuole che essa sia un pezzo di montagna ingoiata dal diavolo durante la battaglia contro il Santo e poi sputata su quelle terre. La seconda, invece, più storica, narra che questa fortezza sia stata donata alla Chiesa da un re irlandese grazie alla cristianizzazione di San Patrizio. Si racconta che, durante il battesimo del sovrano, il Santo abbia trafisso accidentalmente con il suo pastorale il piede del re e questi, credendo che fosse una prova di coraggio, abbia preso il bastone e si sia perforato il piede.

Scopri Cork, la ridente cittadina dell’Irlanda del Sud

LA STORIA. Le radici della mitica Rock of Cashel affondano nel lontano IV secolo quando la zona fu scelta come base del clan Eoghanachta. Quattrocento anni dopo, con l’arrivo di San Patrizio iniziò la cristianizzazione di tutte le terre e dello stesso capo clan che decise di dare alla fortezza il nome di Rocca di San Patrizio. Nel X secolo essa passò nelle mani degli O’Brien e poi venne ceduta in dono alla Chiesa. Anni dopo, nel 1647, fu devastata e saccheggiata dall’esercito inglese di Oliver Cromwell. Soltanto a inizio 1700 la Rocca tornò nelle sfere della Chiesa Protestante e, per 20 anni, fu usata come luogo di culto.

COME ARRIVARE. La Rock of Cashel sorge nelle terre di Tipperary, al centro dell’Irlanda del Sud. E’ possibile raggiungere facilmente la fortezza in macchina, percorrendo la strada che congiunge Dublino a Cork, oppure in treno. Una comoda soluzione può essere quella di affidarsi ad un tour giornaliero in pullman gestito dalle compagnie irlandesi. Alcuni partono da Dublino e includono anche le visite alla città di Cork e al Castello di Blarney. Altri partono direttamente da Cork. I prezzi sono modici e i servizi super efficienti.

Buon Viaggio!

Veronica Crocitti

Può interessarti anche Dublino: le migliori 10 cose da fare e vedere, Il Castello di Malahide