Le isole del Golfo Saronico della Grecia si stagliano a sud-ovest di Atene e meritano un posto d’onore tra le meraviglie del Paese.


Le cinque isole del Golfo Saronico di Atene si stagliano a sud-ovest della capitale della Grecia e meritano un posto d’onore tra le meraviglie del Paese. Egina, Salamina, Poros e le minori Patroklou e Fleves rappresentano un luogo ideale per chi vuole trascorrere del tempo all’insegna di mare, spiaggia, relax e buon cibo.

Se state organizzando un viaggio in Grecia (e mi raccomando di includere anche zone interne come le Meteore), cercate di ritagliarvi una giornata per organizzare un’escursione nelle tre isole principali del Golfo Saronico, a pochissima distanza da Atene.

COME VISITARE LE ISOLE

Esistono diversi modi per raggiungere le isole del Golfo Saronico della Grecia ma, se il vostro obiettivo è quello di ottimizzare i tempi e vivere un’esperienza particolare, il mio consiglio è quello di optare per una mini crociera. Sono numerose le compagnie che effettuano questa tipologia di tour organizzati. I prezzi variano dagli 80 euro ai 120 euro e solitamente il servizio include il pick up direttamente nel vostro albergo (di norma la partenza è alle 8:00 e il rientro alle 20:00) ed il pranzo incluso che viene servito a bordo in una sala immensa.

DOVE DORMIRE AD ATENE: Trova tutte le offerte

COSA VEDERE NEL GOLFO SARONICO

La mini crociera di una giornata nel Golfo Saronico della Grecia include tre tappe: l’isola di Hydra con le sue stradine ed i mulini accattivanti, l’isola di Egina con lo splendido tempio di Efea e l’isola di Poros, con i suoi frutteti profumati di limone.

LEGGI ANCHE: Le Meteore della Grecia, i monasteri sospesi nell’aria

Durante le varie tappe di questo itinerario attraverso le isole del Golfo Saronico della Grecia avrete la possibilità di girare liberamente, respirare aria di mare, ammirare le isole e comprare qualche souvenires. Per visitare Egina, essendo molto grande, viene solitamente proposto un tour in pullman. 

DOVE DORMIRE AD ATENE: Trova tutte le offerte

P.S. Non dimenticate di gustare l’Ouzo (tipica bevanda greca) ed il pistacchio di Egina.

Veronica Crocitti