Dalla Piazza del Vecchio Mercato alla Cattedrale, passando per la torre dell’orologio del Municipio: ecco cosa fare e vedere a Poznan.


Adagiata ai lati del fiume Warta, quinta città della Polonia in termini di grandezza, Poznan è un vivacissimo centro culturale, universitario, economico e industriale.

LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio Low Cost in Polonia

Con i palazzi rinascimentali, il castello neoromanico e la cattedrale gotica, Poznan si manifesta ai viandanti come un tripudio di stile e colore, modernità e classicità, bellezza e armonia.

Per visitare bene la città di Poznan servono almeno due giornate. Seppur le principali attrazioni si trovino nel centro storico, potreste avere la necessità di spostarvi con i mezzi pubblici, tram e autobus, per raggiungere punti quali la Cattedrale o il Lago Malta.

Trova tutte le offerte per alloggi a Poznan

POZNAN, LA CITTA’ DELLE DUE CAPRE

Prima di lasciarvi la lista delle cose da fare e vedere a Poznan, vorrei fare una piccola digressione sul motivo per cui questa città viene definita “delle due capre”. La storia narra che, tempo addietro, Poznan sia stata devastata da un grande incendio. Le autorità decisero allora di realizzare un orologio e di posizionarlo sulla torre del Municipio, proprio al centro della Piazza Mercato. Per l’inaugurazione vennero invitate tantissime persone e, tra le voci del menù, il cuoco decise di includervi anche il piatto forte del ‘cervo’. Essendoci poco tempo a disposizione, la cottura venne affidata a Pietrek, il giovane aiuto cuoco che, attratto più dall’orologio che dai fornelli, non badò tanto al cervo… che si bruciò.

Che fare allora? Pietrek, preso dal panico, si recò velocemente nel prato più vicino e, trovandovi due capretti, decise di rubarli e portarli in cucina. I capretti però, molto vigorosi, riuscirono a scappare e, fuggendo da un lato e dall’altro, si ritrovarono ben presto in cima alla torre dell’orologio dove iniziarono a scornarsi….

COSA FARE E VEDERE A POZNAN

La storia dei due capretti di Poznan si ritrova in alcune delle principali attrazioni della città e, in particolare, in un evento che si ripete ogni giorno, alle 12, sull’orologio del Municipio. Andiamo a scoprire di cosa si tratta e, in generale, andiamo a scoprire quali sono le cose assolutamente da non perdere in città!

Trova tutte le offerte per alloggi a Poznan

OLD MARKET SQUARE

La grande Piazza del Mercato Vecchio rappresenta il cuore della Città Vecchia attorno cui si stagliano edifici dai colori pittoreschi, caffé, ristorantini ed anche il Ratusz, ossia il Municipio con la alta torre dell’orologio.

Costruito intorno al 1250, l’Old Market Square ha la forma di un quadrato i cui lati misurano circa 140 metri a testa. Tra le cose assolutamente da non perdere spiccano le domki budnicze, una serie di case multicolore che rappresentavano le abitazioni dei mercanti, la galleria Arsenl, il Museo Militare, la Fontana di Proserpina e la “weighing house” (la casa del “peso”) che si erge proprio alle spalle del Municipio.

RATUSZ – MUNICIPIO DI POZNAN

Con una torre alta ben 61 metri ed uno stile rinascimentale, il Municipio di Poznan troneggia al centro della piazza del Mercato Vecchio (Stary Rynek) ed è una delle principali attrattive della città. All’interno si trovano ancora le stanze originali, in gran parte gotiche, come la Sala del Consiglio, oltre al Museo Storico.

Ricordate la storia delle due capre? Bene! Ogni giorno, a mezzogiorno in punto, l’orologio dell’alta torre attiva il suo meccanismo automatico. Dopo il rintocco delle campane, dalle due feritoie poste al di sopra dell’orologio escono due capre di metallo che, dopo una breve “danza”, iniziano a scontrarsi per ben dodici volte. Lo spettacolo rientra assolutamente tra le migliori cose da vedere a Poznan!

CASTELLO REALE DI POZNAN

Il Royal Castle di Poznan si erge sulla collina Góra Zamkowa, proprio alle spalle della piazza del Mercato Vecchio. La sua costruzione risale al 1249 anche se, durante gli anni della II Guerra Mondiale, esso fu parzialmente distrutto e poi ricostruito.

La leggenda vuole che la collina su cui giace il castello sia stata creata da poteri oscuri. Si narra che quando Mieszko I fu battezzato, il Diavolo reagì decidendo di affondare l’intera città di Poznan. Estrasse una delle colline vicino Gniezno e, aiutato da un gruppo di demoni, cercò di bloccare il flusso del fiume Warta così che la città venisse sommersa dalle acque. Le forze del male, però, cantarono vittoria troppo presto e i loro chiassosi festeggiamenti risvegliarono i galli. Il diavolo e i demoni furono così terrorizzati che fuggirono lasciando la collina sulla riva del fiume.

Trova tutte le offerte per alloggi a Poznan

Oltre alle sale, all’interno del castello si trova anche il Museo delle Arti Applicate e Decorative con una grande collezione di oggetti in oro e argento, ceramiche e mobilio prezioso proveniente dall’Europa e dall’Estremo Oriente.

CHIESA DI SAN STANISLAO (FARA CHURCH)

Situata tra le vie Wroclawska, Golebia e Za Bramka, la Chiesa parrocchiale di San Stanislao è un vero gioiello in stile barocco. L’edificio, costruito dai gesuiti, è caratterizzato dai colori rosa e bianco, con uno stile che, già di per sé, è un colpo d’occhio. All’interno si trovano stucchi, dipinti e sculture ricoperte di foglia d’oro, nonché l’organo di Friedrich Landegat, famoso costruttore di organi del del XIX secolo.

CATTEDRALE DI POZNAN

Situata sull’isola Ostrów Tumski, la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo venne eretta per la prima volta dal re Miecislao I di Polonia, circa due anni dopo la sua conversione al cristianesimo.

Le torri gemelle che dominano sulla facciata sono alte circa 62 metri e rappresentano uno dei simboli più conosciuti di Poznan. L’interno, suddiviso in tre navate barocche, custodisce numerose opere d’arte, tombe rinascimentali e cappelle laterali, tra cui la Zlota Kaplica, la Cappella d’Oro in stile bizantino.

CASTELLO IMPERIALE / CENTRO CULTURALE ZAMEK

Situato lungo la Święty Marcin, il Castello Imperiale di Poznan era un tempo la residenza di Guglielmo II. Il complesso fu costruito all’inizio del XX secolo per iniziativa delle autorità prussiane e, oggi, è divenuto un vero e proprio centro culturale, aperto e visitabile tutti i giorni dalle 11 alle 19.

Ogni anno vengono organizzati concerti, spettacoli teatrali, mostre e appuntamenti letterali, oltre a manifestazioni all’aperto come la fiera Jarmark di San Giovanni e il Capodanno comunale.

LAGO MALTA

Lo Jezioro Maltanskie è un lago artificiale che sorge alla periferia di Poznan, nel voivodato della Grande Polonia. Con una lunghezza di circa 2 chilometri, esso è una meta prediletta soprattutto nei weekend e nella stagione estiva. Il Lago Malta è circondato da un’area verde che comprende boschi, giardini, lo zoo nuovo di Poznan ed aree attrezzate per divertimento e sport di vario genere. Tra queste spiccano una pista di pattinaggio su ghiaccio e percorsi per ciclisti. Da annoverare anche tra le cose da vedere a Poznan… con bambini!

Veronica Crocitti