Dalla Promenade des Anglais alle stradine della Vecchia Nice: cosa fare e vedere a Nizza.


Adagiata lungo la Baia degli Angeli, con una vocazione turistica che l’ha resa la vera perla della Costa Azzurra, Nizza (Nice in francese) è una città allegra, colorata e marittima.

Trova tutte le offerte per alloggi a Nizza

Con un’architettura in stile belle époque, i pub alla moda, le spiagge attrezzate e i numerosi eventi che animano le strade della città, Nizza è un luogo in continuo movimento, adatto per ogni stagione, mai monotono e sempre vivace.

COME ARRIVARE A NIZZA

Sono diversi i modi in cui potrete raggiungere la città:

  • Auto: Nizza si trova vicino al confine con l’Italia. Accanto alla Stazione Ferroviaria di Nizza si trova un enorme parcheggio in cui potrete lasciare, a pagamento, la vostra vettura. Il centro è a circa 8/10 minuti a piedi.
  • Treno
  • Aereo: l’aeroporto di Nizza si trova nell’estremità occidentale della Promenade des Anglais, a 6 km dal centro. Potrete raggiungere il cuore della città con la linea d’autobus Ligne d’Azur, il treno o il taxi.
  • Pullman: ci sono diverse compagnie, anche low cost, che effettuano i collegamenti dalle principali città italiane.

LEGGI ANCHE: Itinerario on the road in Provenza

COSA VEDERE A NIZZA

Per visitare bene la città occorrono almeno due giornate. Vi lascio la lista delle 5 cose assolutamente da fare e vedere se avete deciso di esplorare l’allegra Nizza, capitale della Costa Azzurra.

  1. Vieux Nice (la Vecchia Nizza)

Caratterizzata da viuzze strette e lunghe, con eleganti case color giallo ocra che si affacciano su splendide piazzette barocche, la Vecchia Nizza (vièia vila in dialetto) è la parte più pittoresca della città. Non esitate a perdervi nel dedalo di stradine che si snodano tra il lungomare Promenade des Anglais e la Promenade du Paillon, e che hanno nella Cattedrale di Nizza il loro naturale punto di incontro.

  1. Cattedrale di Nizza

La Cattedrale di Santa Reparata sorge nel cuore della Vecchia Nizza ed è il principale luogo cattolico della città. Situata in place Rossetti, essa si presenta in stile barocco con una meravigliosa cupola di 39 metri che sembra risplendere di luce propria.

  1. Promenade des Anglais

Il celebre lungomare di Nizza accompagna la Baia degli Angeli e rappresenta l’affaccio alla Costa Azzurra della Francia meridionale. Lungo la strada sorgono pub e localini di ogni genere, la maggior parte dei quali offre tavolini affacciati direttamente sulla spiaggia. Consigliatissimo l’aperitivo al tramonto!

Trova tutte le offerte per alloggi a Nizza

  1. Parc de la Colline du Château

Conosciuto ai più come “la culla della città”, il Parc de la Colline du Château è un vero e proprio labirinto caratterizzato da sottoboschi, cascate e ambitissimi (soprattutto dai fotografi) punti panoramici. L’ingresso al parco sorge all’estremità orientale della Vecchia Nizza (alla fine di Quai des Etas-Unis) e gli orari d’apertura sono:

  • Dall’1 ottobre al 31 marzo: 8.30 – 18.00
  • Dall’1 aprile al 30 settembre: 8.30 – 20.00
  1. Place Massena

E’ la principale piazza della città, così chiamata in ricordo di André Masséna, il celebre comandante militare delle Guerre Napoleoniche che nacque proprio a Nizza. Place Masséna rappresenta la conclusione dell’Avenue Jean Médecim (il lungo vialone pieno di negozi) e si distingue sia per la sua grandezza che per il colore rosso mattone della maggior parte degli edifici che vi si affacciano. Una curiosità? Guardando all’insù noterete delle enormi statue appollaiate su piedistalli alti più di dieci metri. Secondo il volere dello scultore catalano Jaume Plensa, esse rappresentano gli otto continenti.

Se siete amanti dell’arte e dei musei, non perdetevi le visite al Musée Matisse (interamente dedicato alle opere del pittore francese Henri Matisse) e al Musée National Marc Chagall (sorge sulla collina di Cimiez e raccoglie i dipinti di Chagall ispirati principalmente ai temi religiosi).

Trova tutte le offerte per alloggi a Nizza

Il consiglio! Nizza è considerata un ottimo punto di partenza per un itinerario attraverso i luoghi della Provenza. Qui potrete trovare quello che ho seguito personalmente durante il periodo della fioritura della lavanda.

Veronica Crocitti