Levanzo è la più piccola delle Isole Egadi e, troppo spesso, viene “snobbata” o “sacrificata” proprio per questo motivo. Il mio consiglio è: non fatelo! L’isola si trova a pochissima distanza sia da Favignana che da Marettimo, è facilmente raggiungibile con un aliscafo e per visitarla bastano poche ore. Le tratte della Siremar e dell’Ustica vi permettono delle “toccate e fuga” in una mattinata o in una giornata (tenete conto che da Favignana sono solo 10 minuti di aliscafo, mentre da Marettimo una mezz’oretta).

Trova tutte le offerte per alloggi a Levanzo e nelle Isole Egadi

Una volta sbarcati, Levanzo vi mostrerà il meglio di sé. Il primo panorama è già un colpo d’occhio. Il colore delle case è quello tipico delle Egadi, bianche con le persiane azzurrissime. Non essendo molto frequentata, nelle spiagge e nelle calette potrete trovare tutta la tranquillità e la riservatezza che cercate.

Scopri tutto su Favignana, l’isola a farfalla

COSA VEDERE. Quello che vi consiglio, prima di immergervi nelle acque celesti, è di visitare la Grotta del Genovese. Scoperta nel 1949, la grotta contiene all’interno dei graffiti risalenti all’era del paleolitico. Troverete raffigurate immagini di umani con maschere e testa di uccello così come di animali, segno dell’insediamento di antichissime civiltà.

Faraglione di Levanzo

Per raggiungere la Grotta esiste un sentiero che parte dal Porto, costeggia la costa e vi permette anche di ammirare il Faraglione (scoglio che si erge dinnanzi a Levanzo). Il percorso è di circa quattro chilometri e, per farlo tutto (solo andata), ci si impiega un’oretta. 

Se non avete tanto tempo, un’altra possibilità è quella di approfittare delle barche-taxi o direttamente di fare il giro dell’isola via mare (chiedete istruzioni al Porto). Ricordate che a Levanzo si trova anche una delle tante Villa Florio. Perché questa è importante? Questione di gossip! Da qualche anno, infatti, è la residenza della famiglia Prada.

Veronica Crocitti

#InViaggioConVeronica