Dai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau alla Miniera di Sale di Wieliczka, dalla grande piazza centrale alla Cattedrale di Wawel: ecco le 10 cose da fare e vedere a Cracovia.


Adagiata ai piedi del fiume Vistola, storica capitale della Polonia, la città di Cracovia (Kraków in polacco) si distingue per la sua atmosfera regale, maestosa e, al contempo, estremamente pittoresca.

LEGGI ANCHE: Come organizzare un viaggio Low Cost in Polonia

COSE DA FARE E VEDERE A CRACOVIA

Immergersi tra le stradine di Cracovia significa immergersi nella più antica testimonianza della storia della Polonia, nonché nel suo più fervido centro artistico, culturale e universitario. Dal Castello di Wawel alla grande Piazza del Mercato, dall’antica università Jagellonica alla Fabbrica di Shinderlist, dai terribili campi di concentramento di Aushwitz-Birkenau ai luoghi santi di Papa Wojtyla… andiamo a scoprire quali sono le 10 cose assolutamente da fare e vedere a Cracovia, l’ammaliante ed eclettica vecchia capitale polacca.

Trova tutte le offerte per alloggi a Cracovia

  1. PIAZZA CENTRALE (RYNEK GLÓWNY)

Situata nel fulcro dello Stare Miasto (la parte più antica della città), la Piazza Centrale di Cracovia è un tripudio di allegria. Con una lunghezza ed una larghezza di 200 metri, essa si caratterizza per esser la più grande piazza medievale di tutta Europa. Al suo esatto centro si trova il Mercato Coperto Sukiennice che un tempo era un filare di bancarelle di mercanti di stoffe.

Nella grande piazza, dove troverete carrozze, bar e ristorantini, si affacciano splendidi edifici come il Palazzo del Comune (Ratusz), la Torre del Palazzo Comunale, il Monumento in memoria di Adam Mickiewicz, lo Szary (edificio che, secondo una leggenda, il re Casimiro il Grande avrebbe regalato ad una sua amante chiamata Sara) e la Basilica di Santa Maria.

Curiosità! Nel settembre del 2010, proprio sotto la superficie della grande piazza, è stato inaugurato il più grande museo di tutta Europa. Con una superficie di quasi 4mila mq, il museo presenta ai turisti percorsi multimediali incentrati sulle personalità europee della città di Cracovia. Se avete tempo, inserite questa visita nella vostra personale lista delle “cose da fare e vedere a Cracovia”… non ve ne pentirete!

Trova tutte le offerte per alloggi a Cracovia

  1. BASILICA DI SANTA MARIA

Collocata nell’angolo nord-orientale della Piazza Grande, la Basilica di Santa Maria è uno dei più bei luoghi sacri in stile gotico di tutta la Polonia. Finanziata nel XIII secolo dagli abitanti della città, essa custodisce al suo interno la policromia di Matejko, le vetrate risalenti al XIV secolo ed un altare alto ben 13 metri e largo 11.

Curiosità! Dalla torre più alta della Basilica di Santa Maria, ogni ora, viene suonato l’Hejnał, ossia la chiamata a raccolta.

  1. BARBACANE E PORTA DI SAN FLORIANO

Attorno alla Piazza Centrale di Cracovia si estende la splendida zona dello Stare Miasto, l’antico centro medievale protetto da una cinta muraria di 3 km rinforzata da 47 torrioni, 8 porte, un fossato ed uno splendido parco denominato Planty.

La Porta San Floriano, che un tempo apriva il cosiddetto Cammino Reale, ne rappresenta l’ingresso principale. Dinanzi ad esso, alla distanza di circa 20 metri, si trova il Barbacane. Si tratta di un’antica struttura difensiva costituita da sette torrette di controllo e ben 130 feritoie. Collegata alla Porta San Floriano mediante un “collo” (che i polacchi chiamano Szyja), il Barbacane aveva il compito di bloccare i primi attacchi dei nemici e proteggere gli abitanti.

  1. UNIVERSITA’ JAGELLONICA

Fondata nel 1364 da Casimiro III di Polonia, l’Università Jagellonica si trova all’interno dello Stare Miasto ed è una tra le più antiche del mondo. Al suo interno, oltre alle splendide sale riccamente decorate, si trovano oggetti donati da ex studenti o personaggi polacchi illustri. Tra questi vanno annoverati l’Oscar, la Palma d’Oro, il Leone d’Oro e l’Orso d’Oro vinti dal regista Andrzej Wajda durante la sua carriera.

Trova tutte le offerte per alloggi a Cracovia

  1. CASTELLO REALE DEL WAWEL

Adagiato sulla collina del Wawel, vicino alla riva sinistra del fiume Vistola, il Castello reale fu il luogo in cui i sovrani di Polonia governarono per cinque secoli. Caratterizzato da diversi stili architettonici quali romanico, gotico e rinascimentale, il Castello accoglie i turisti con la celebre frase: “Si Deus Nobiscum quis contra nos” (Se Dio è con noi, chi può essere contro di noi?).

All’interno del Castello si trovano le antiche stanze reali, tra cui spiccano la Sala Sotto le Teste, la Sala dei Senatori, i tesori della corona, una grandissima collezione di armi ed i celebri arazzi di lana, seta e metallo prodotti nelle botteghe di Bruxelles.

  1. CATTEDRALE DI CRACOVIA

La Basilica dei Santi Stanislao e Venceslao viene considerata il santuario nazionale della Polonia. Situata anch’essa sulla collina del Wawel, proprio alle spalle del Castello Reale, la Cattedrale custodisce i sarcofagi reali, il confessionale d’argento di San Stanislao, il crocifisso nero di Santa Jadwiga e le spoglie di quasi tutti i sovrani polacchi. Tra le diciannove cappelle che ne caratterizzano l’esterno va di certo annoverata quella di Sigismondo, vera e propria perla del rinascimento.

Trova tutte le offerte per alloggi a Cracovia

Curiosità! Sulla torre della Cattedrale si trova la famosa Campana di Sigismondo, coniata nel XVI grazie alla fusione di numerosi cannoni. Questo cimelio pesa quasi 13 tonnellate e, per esser messo in funzione, necessita del lavoro di almeno 10 uomini. Il suo rintocco è udibile fino a 12 chilometri di distanza…

  1. QUARTIERE EBRAICO

Tra le cose da fare e vedere a Cracovia rientra, senza dubbio, la passeggiata/visita al Quartiere Ebraico. Istituito nel XIV secolo da Casimiro il Grande come città a sé stante, il quartiere di Kazimierz sorge poco a sud-est della collina del Wawel. Caratterizzato da numerosi monumenti giudaici, esso sta vivendo negli ultimi anni una piccola nuova rinascita. Tra le cose da non perdere spiccano la Vecchia Sinagoga, il Cimitero Remuh, la Sinagoga di Izaak ed il Tempio della Sinagoga.

  1. FABBRICA DI SCHINDLER

La visita alla Fabbrica di Schindler rappresenta un’altra delle tappe necessarie se si visita la città di Cracovia. Situata in via Lipowa, la Schindler’s Factory è un edificio industriale convertito a museo che contiene una mostra permanente sugli anni dell’occupazione della Polonia e sulla vita della comunità ebraica.

La fabbrica è nota poiché, durante gli anni della II Guerra Mondiale, Schindler vi nascose, salvandoli, circa 1100 ebrei con la scusa di impiegarli come personale.

  1. MINIERA DI SALE DI WIELICZKA

Situata a circa venti minuti di distanza dal centro di Cracovia, la Miniera di Sale di Wieliczka rappresenta un vero fiore all’occhiello di tutta la Polonia. Con una profondità di oltre 300 metri ed un’estensione di quasi 300 km, essa è una delle miniere più antiche al mondo.

LEGGI ANCHE: Miniera di Sale di Wieliczka: info, prezzi e orari

Tra gli oltre 3 chilometri di cunicoli disponibili per le visite turistiche si trovano sale allestite a museo dove a farla da padrone sono bellissime statue di sale scolpite a mano dai minatori. Tra le varie stanze spicca per bellezza quella della Cappella di St. Kinga. Con una lunghezza di 54 metri, essa custodisce monumenti a tema religioso, oltre un altare, scene del presepe, una statua di Papa Wojtyla e maestosi lampadari i cui cristalli sono stati anch’essi forgiati nel sale.

Curiosità! Per la sua bellezza, la miniera di sale di Wieliczka è stata inserita nella lista dei Patrimoni dell’UNESCO.

  1. AUSCHWITZ-BIRKENAU

Situati a circa 70 chilometri di distanza dal centro di Cracovia, i Campi di Concentramento di Auschwitz e Birkenau si trovano nella cittadina di Oświęcim e sono due dei luoghi più carichi di memoria di tutta la Polonia.

Basta oltrepassare la scritta in ferro “Arbeit macht frei” (Il lavoro rende liberi) per ritrovarsi immersi in un’area che trasuda silenzio, dolore e ricordo. Sia Auschwitz che Birkenau (distano l’uno due chilometri dall’altro) sono divenuti i simboli mondiali del terrore, del genocidio e della Shoah…. e tutto questo si percepisce in ogni angolo, in ogni sala, in ogni anfratto.

L’ingresso al parco monumentale di Auschwitz-Birkenau è gratuito ma la prenotazione online è sempre obbligatoria sul sito ufficiale.

Trova tutte le offerte per alloggi a Cracovia

Avete la possibilità di scegliere tra la visita individuale senza tour (in tal caso è gratuita ma l’ingresso è consentito solo tra le 7.30 e le 10, e poi dopo le 16) oppure la visita guidata che dura circa 3 ore e mezza e comprende il tour in entrambi i siti (Auschwitz e Birkenau). Per orari e tariffe, vi consiglio di consultare il sito ufficiale.

Veronica Crocitti