La “più bella di tutto ciò che ho visto in Inghilterra, Svizzera, Francia, Italia e Austria”. Così James Joyce definì la sua Dublino, la magica città fondata dai Vichinghi nel IX secolo. Capitale dell’Irlanda, centro turistico, vivace polo universitario, Dublino è divenuta meta privilegiata di giovani, meno giovani, famiglie, avventurieri, studiosi e letterati. La città offre tantissime attrazioni, dai musei ai parchi, dalle gallerie alle chiese in tipico stile irlandese, dai cinema ai pub, vero fiore all’occhiello. Con i suoi eleganti palazzi in stile georgiano e i suoi quartieri notturni pieni di vita e divertimento, Dublino è una città per tutti, da vivere e assaporare in ogni suo angolo.

Trova tutte le offerte per alloggi a Dublino

Chester Beatty Library

Vi lasciamo la lista delle 10 cose assolutamente da non perdere:

  1. Visitare il Trinity College e la biblioteca Book Of Kells. Si tratta dello storico ateneo fondato nel 1592, “casa” di Jonathan Swift, Oscar Wilde e Samuel Beckett. Nei cortili è possibile accedere gratuitamente mentre per la Book Of Kells bisogna pagare il biglietto. Ne vale la pena, poiché avrete la possibilità di ammirare una delle più belle librerie di sempre, custode del manoscritto miniato contenente i quattro vangeli.
  2. Visitare la Guiness Storehouse. Si tratta dell’ex fabbrica del XIX secolo, dove potrete rivivere tutta la storia della Guinnes attraverso documenti, tappe e spiegazioni. La visita è a pagamento, 20 euro il biglietto.
  3. Visitare il Castello di Dublino e la Chester Beatty Library. Il Dublin Castle sorge nel centro della città, con la sua unica torre circolare. E’ possibile entrare gratuitamente, tranne che nei sotterranei e sopra la torre. La Chester Beatty Library si trova alle sue spalle e anche qui l’ingresso è a pagamento.
  4. Assaggiare la tipica birra irlandese in un pub di Temple Bar. E’ il cuore pulsante della città, luogo di ritrovo serale, ricco di pub, bar e divertimento. Qui la notte e il giorno si confondono all’insegna dell’unica parola chiave: Birra per tutti!
  5. Camminare lungo il Royal Canal e ammirare Four Courts al tramonto. L’emozione di costeggiare il fiume e vedere i gabbiani accasciarsi sulle acque è unica. Vi consigliamo l’orario serale, per poter assaporare al meglio i colori intensi dubliniani. Lungo la vostra passeggiata vi imbatterete nel Four Courts, l’elegante palazzo che ospita le corti supreme di giustizia dell’Irlanda.
  6. Visitare St. Patrick Cathedral. E’ la seconda cattedrale protestante della città, che rievoca subito lo stile gotico irlandese. Accanto sorge il St. Patrick Park dove si narra che San Patrizio abbia convertito numerose persone al cristianesimo.
  7. Visitare il Kilmainham Goal. E’ un monumento nazionale, un carcere entrato in funzione nel 1796 con all’interno celle e prigioni. Rappresenta uno dei fulcri della storia irlandese, la visita è a pagamento.
  8. Perdersi nel Phoenix Park. Si tratta di uno dei parchi più grandi dell’Europa, sede di manifestazioni sportive, concerti e tanti altro. All’ingresso si trova un obelisco dedicato al Duca di Wellington, il vincitore della battaglia di Waterloo.
  9. Attraversare l’Halfpenny Bridge e passeggiare lungo O’ Connel Street. La storia del ponte risale al 1816 quando essa era conosciuto come Wellington Bridge. I cittadini dovevano pagare mezzo penny per attraversarlo, e da qui il nome che ha tutt’oggi.

    Halfpenny Bridge

    Halfpenny Bridge

  10. Incantarsi dinnanzi ai capolavori della National Gallery. La collezione d’arte conta opere provenienti da tutta l’Europa, tra cui Beato Angelico, Tiziano e Caravaggio (italiani), Velazquez, Picasso Rubens e Nolde. L’ingresso è libero.

Buon Viaggio!

Veronica Crocitti