Dubai, l’Emirato dei Primati, è il luogo dove la modernità ha superato di gran lunga la fantasia. I centri commerciali, vero must di questa città, sono ogni giorno presi d’assalto da migliaia e migliaia di persone. Il Dubai Mall è, di certo, il centro commerciale più grande del mondo: conta 1200 negozi, un cinema a 14 sale, un teatro e una vasca con pesci tropicali e squali che è l’acquario più grande del Pianeta!

Se poi in città si è stanchi di stare in spiaggia o di fare shopping, allora si può fare una capatina al Mall of the Emirates. Si trova a pochi chilometri dall’estremo deserto e all’interno è stata costruita una pista da sci. Al confine tra bizzarrìa e capriccio dell’uomo, si tratta di una vera e propria pista indoor dove la temperatura è rigorosamente mantenuta di -3°, con neve vera e seggiovie.

 

Burj Khalifa

In mezzo alle decine di grattacieli svetta, come quasi a voler far impallidire le altre costruzioni, la Burj Khalifa (Torre di Khalifa, attuale re degli Emirati), che con i suoi 829 m è il grattacielo più alto del mondo. Un super ascensore che viaggia a 18 m/s conduce in poco tempo al 148° piano. Vivere l’emozione di guardare il mondo dalla terrazza esterna, con il vento che arriva in faccia, è sicuramente un’esperienza unica. Tappa sconsigliata ovviamente a chi soffre di vertigini, anche perché l’oscillazione della torre è abbastanza percepibile. Accanto alla costruzione di centri commerciali e grattacieli, lo sviluppo edilizio ha portato la città verso l’alto e verso il mare. Enormi distese di acqua sono state bonificate e da qui sono nate delle vere e proprie isole artificiali: le Palm Islands, due isole a forma di palma, e il The World, un arcipelago artificiale formato da 300 isole che richiama il nostro pianeta con i relativi continenti.

Matteo Arrigo