La Tanzania è una terra stupenda, ricca di posti incredibili come il Cratere di Ngorongoro, piena di distese di natura incontaminata e di parchi marini, veri angoli di paradiso. Alcuni sono famosissimi, come il Parco Marino di Mafia o di Mnemba, altri invece sono meno frequentati eppur incantati. Quando i sub si avventurano in questi veri e propri paradisi, si ritrovano dinnanzi a pesci delle più strane specie, conchiglie e mari cristallini senza eguali.

Uno di questi stupendi “angoli di oceano” si trova al largo dell’Isola di Pemba, in un canale di passaggio di grossi branchi di pesci. La barriera corallina, qui, è ricchissima ed esistono più di 40 diversi tipi di corallo e 350 differenti specie di pesci (è anche molto facile avvistare mante e squali).

Quel che è certo è che, se vi trovate in Tanzania o state organizzando un viaggio in Africa, una tappa all’isola di Pemba è d’obbligo, così come un’escursione nell’isoletta di Misali.

Scopri un magico itinerario on the road attraverso la Tanzania, dai Safari all’Oceano

COME ARRIVARE. Con una superficie di circa 1 km quadrato, l’isola di Misali si raggiunge in poco più di un’ora di barca da Chake Chake. Una volta giunti, rimarrete subito abbagliati dal candore della sabbia e dall’azzurro del mare. Appena metterete piede a terra, vi sembrerà di vivere in un tempo sospeso, come se foste i primi esploratori di un luogo dal quale (credetemi) si ritorna a fatica! Sull’isola si fermano a deporrre le uova le grosse tartarughe e l’interno lussureggiante è ricco di giganti granchi dei cocchi, di scimmie verdi e di pipistrelli con un’apertura alare di più di mezzo metro ! Sulla spiaggia, invece, passeggiano varie specie di coloratissimi uccelli.

Clicca qui per vedere tutte le foto

Monica Masai