Terra di deserti e famosi parchi naturali, patria di diamanti e rinoceronti, la Namibia è un Paese meraviglioso e ancora incontaminato. A bordo di Jeep 4×4 andremo alla scoperta di uno degli Stati più giovani ed emozionanti dell’Africa sud-occidentale. Cavalcheremo le dune del Namib Desert, dormiremo in splendidi lodge, visiteremo la Swakopmund tedesca e saremo sempre circondati da sabbia e oceano. Se siete in cerca di avventure e magiche scoperte, il “Namibia Self Drive” è il viaggio che fa per voi!

Di seguito trovate il programma proposto da Oropi Safaris (scarica programma completo), le quotazioni e i dettagli. Per ogni informazione scrivete a scorcidimondo@gmail.com con oggetto “NAMIBIA SELF DRIVE”  indicando il pediodo (LUGLIO-AGOSTO-SETTEMBRE) di vostro interesse. Ogni partenza viene confermata al raggiungimento di 6 partecipanti.

Swakopmund

1° giorno : WINDHOEK

Arrivo all’aeroporto di Windhoek, ad attendervi ci sarà l’autista incaricato dall’autonoleggio che vi condurrà
fino in città presso la sede dell’autonoleggio stesso, per il ritiro dell’auto. Il resto della giornata sarà a
disposizione per potersi riposare e rilassare dopo il lungo viaggio.

2° e 3° giorno : WINDHOEK– NAMIB DESERT: SESRIEM AREA
(350 km circa di cui 90 km asfaltati via Rehoboth & Lepel Pass)

(300 km sterrati se si sceglie Spreetshoogte & Kupferberg – panoramici ma più impegnativi)

Tempo di percorrenza: circa 5 ore

La meta è una delle mete più ambite della Namibia: il mitico Deserto del Namib, il più antico del mondo, si
estende per 400 Km da sud a nord (e circa 120 Km da est a ovest). Da Sesriem si percorrono circa 60 km per
entrare nel parco ( che ha degli orari di apertura al pubblico da rispettare) per raggiungere le mitiche dune di
Sossusvlei : ci si addentra in uno scenario fantastico di dune via via sempre più alte dove i morbidi e caldi colori
della sabbia contrastano con un cielo quasi sempre limpidissimo: oltre alle dune incredibile lo spettacolo offerto
dalla natura, dove una depressione forma un “miracoloso” lago (la presenza dell’acqua dipende dalla quantità di
precipitazioni durante la stagione delle piogge) contornato da alte dune: da qui si raggiunge la Deadvlei, “il lago
morto”, sovrastato dal “Big Papa” (la più alta duna della zona) che ci offre un emozionante scenario di quello che
è, forse, il più bello e fotografato panorama della Namibia. Indubbiamente giornate dedicate alla spettacolare
natura che sottolinea la maestosità e l’imponenza del deserto più antico del mondo.

4° e 5° giorno : NAMIB DESERT – SWAKOPMUND

(355 km sterrati- La deviazione per la Welwitschia Drive implica 40 km circa in più)

Tempo di percorrenza: circa 6/7 ore via Namib Naukluft Park

Lasciando Sesriem, è interessante percorrere quella che si chiama “Welwitschia Drive”: la zona si trova all’interno
del Namib Naukluft Park. Qui è possibile osservare e fotografare una pianta davvero insolita ed endemica della
Namibia, la Welwitschia Mirabilis pianta longeva dall’aspetto affascinante che vanta una media di 1000 anni di
vita. Spettacolare anche il panorama che si può ammirare nella Moon Landscape, la Valle della Luna. Per
percorrere ed effettuare questa “escursione”, è importante richiedere un’autorizzazione presso gli uffici dell’NWR
(negli uffici di Sesriem, dove si richiederà il permesso per vedere le dune). Ci si dirige verso la costa e l’impetuoso
oceano. E’ importante considerare che la cittadina di Swakopmund offre un’infinità di escursioni ed attività che
abbracciano e soddisfano gli interessi di tutti. L’’ escursione che consigliamo vivamente è quella a Sandwich
Harbour che si trova a 56 km a sud di Walvis Bay. Si tratta di un luogo selvaggio, dove le dune di sabbia alte ed
imponenti si tuffano dentro l’oceano, e con dei veicoli 4×4 ed accompagnati da guide esperte, si percorre un
tratto di spiaggia dove ci si sente quasi magicamente intrappolati tra i due elementi: la sabbia e l’oceano.
Un’escursione ricca di emozioni che regala panorami mozzafiato (l’escursione dura un’intera giornata). Molte
altre sono le attrattive della zona, come le saline di Walvis Bay ed i fenicotteri rosa, così come gli innumerevoli
sports che è possibile praticare come i quad, escursioni in barca, surf sulla sabbia, escursioni a cavallo, escursioni
in bici, sorvoli panoramici, e lanci con il paracadute … insomma due giorni di pure emozioni. Per gli amanti dello
shopping, è importante far presente che i negozi sono chiusi sia il sabato pomeriggio che la domenica.

Swakopmund

6° giorno: SWAKOPMUND – CAPE CROSS – DAMARALAND: TWYFELFONTEIN AREA
(400 km circa di cui 240 km sterrati – La deviazione per Cape Cross è già considerata)

Tempo di percorrenza: circa 6/7 ore considerando la sosta a Cape Cross

Per gli amanti degli animali, lasciando Swakopmund e dirigendosi verso la regione del Damaraland, una tappa
simpatica è appunto Cape Cross che ospita una numerosa colonia di otarie che senza alcun pudore amano farsi
fotografare dai turisti prima di gettarsi nuovamente nel freddo oceano per continuare la battaglia per la
sopravvivenza. La regione del Damaraland offre realmente paesaggi di rara bellezza. In questa zona numerosi e
diversificati possono essere i luoghi di interesse. Esistono escursioni proposte dai lodge alla ricerca degli elefanti
del deserto, piuttosto che siti dove è possibile osservare le pitture ed incisioni rupestri di Twyfelfontein, che
significa “sorgente incerta” e le interessanti formazioni geologiche dell’area come la Burnt Mountain e le Organ
Pipes. Questa sorgente nella valle dell’Huab, in origine si chiamava Uri – Ais ovvero “circondata dalle rocce”, ma
nel 1947 il colono europeo D. Levin, la ribattezzò con il suo nome attuale, ritenendo che la sua portata di un
metro cubo d’acqua al giorno fosse insufficiente a garantire la vita in un ambiente così inospitale, ed ecco il
nome Twyfelfontein. Le opere d’arte rupestre qui presenti non sono pitture, bensì petroglifi, ovvero graffiti
eseguiti scolpendo la dura patina superficiale che ricopriva l’arenaria della zona, patina che con il passare del
tempo si è riformata proteggendo le incisioni dall’erosione del tempo. La maggior parte di queste testimonianze
artistiche, fu probabilmente realizzata dai cacciatori durante il paleolitico, quindi almeno 6000 anni fa.

7° e 8° giorno : TWYFELFONTEIN AREA- ETOSHA NATIONAL PARK: Andersson Gate

(330 km circa di cui 230 km asfaltati passando da Outjo )
Tempo di percorrenza: circa 4 ore fino all’Andersson Gate

Si entra nel parco dall’ Andersson Gate sia che il primo pernottamento sia ad Okaukuejo che ad Halali.
Questi giorni saranno dedicati al parco per eccellenza della Namibia, dove elefanti, rinoceronti, leoni e quant’altro
avrete la fortuna di vedere allieteranno le vostre giornate. Si tratta di una delle prime aree al mondo dedicate alla
conservazione naturale, un vero “scrigno” di biodiversità animale e vegetale. Ci troviamo in un area che ha
l’estensione del Piemonte) di cui un terzo è ricoperto dall’arido “pan”, un tempo un vasto lago salato. L’Etosha
offre agli amanti ed ai curiosi della selvaggia vita animale una sorprendente varietà di avvistamenti: elefanti,
giraffe, zebre, gnu, kudu, springbok, impala sono a portata degli occhi e delle macchine fotografiche. Tra i grandi
predatori, se pur schivi, si concedono spesso alla vista leoni, ghepardi e iene; il timido rinoceronte nero e l’elusivo
leopardo (pur entrambi presenti in buona quantità) sono avvistamenti più rari ma che riservano grandi emozioni.
All’interno del parco si può tranquillamente girare con il proprio veicolo, rispettando limiti di velocità e regole
indispensabili per la propria sicurezza.

Leone

9° giorno: ETOSHA NATIONAL PARK – OMARURU AREA: Erindi Private Game Reserve

(355 km circa di cui 65 sterrati – uscendo dall’Anderson Gate)

Tempo di percorrenza: circa 4 ore e 1⁄2

Si lascia il parco Etosha, ma non l’emozione di vedere animali. Si raggiunge l’ingresso per la riserva privata di
Erindi: si percorreranno circa un trentina di km abbondanti all’interno della riserva per raggiungere il magnifico
lodge. Una volta arrivati, ci sarà il tempo di affacciarsi sulla magnifica terrazza che si affaccia su una pozza enorme
che ospita ippopotami e coccodrilli e che attira numerosi animali che vanno ad abbeverarsi. Nel pomeriggio
intorno alle 15 è previsto un game drive all’interno della riserva che durerà circa 3 ore.

10° giorno : OMARURU AREA – WINDHOEK (185 km circa di cui 65 sterrati)

Tempo di percorrenza: circa 2 ore

Pernottamento a Windhoek. La città non è grande ed il centro è piacevole, pulito ed ordinato. Passeggiare per la
città risulta estremamente piacevole. Si può scegliere di dedicarsi allo shopping, visitando il Namibian Craft Center
che offre una serie di prodotti locali interessanti e con ottimi prezzi, aiutando così l’economia locale. E’ importante
sapere che l’orario di chiusura è intorno alle 17h00. Il sabato mattina, non tutti i negozi sono aperti, quelli che lo
sono chiudono comunque intorno all’ora di pranzo, facendo quindi mezza giornata. La domenica è tutto chiuso
(fatta rara eccezione per qualche centro commerciale aperto solo la mattina).

11° giorno : WINDHOEK – ITALIA: volo di rientro

Il viaggio è giunto al suo epilogo. La vettura dovrà essere rilasciata presso l’autonoleggio i circa 3 ore prima del
volo di rientro.

QUOTAZIONE SPECIALE PER CHI ADERISCE TRAMITE “SCORCI DI MONDO”:

1995 euro a persona in camera doppia (su richiesta: camere singole/triple).

LA QUOTA COMPRENDE:

  • La sistemazione in camera doppia nelle strutture sopra indicate o similari
  • Tutte camere con servizi, se non diversamente indicato
  • Il trattamento come da programma (la prima colazione è sempre inclusa) e le attività sopra citati
  • Il noleggio della vettura (2 veicoli)
  • Il chilometraggio illimitato
  • La copertura assicurativa sopra indicata
  • La copertura assicurativa per il secondo conducente
  • La seconda ruota di scorta

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • I voli internazionali, le tasse aeroportuali, eventuali spese di visto (su richiesta)
  • Gli ingressi ai Parchi e alle zone protette (per prezzi consultare il programma)
  • Le escursioni non indicate nel programma
  • Tutte le bevande ed i pasti non menzionati
  • Il carburante
  • Danni alla vettura per negligenza
  • Assicurazione medico sanitaria obbligatoria (40 euro su richiesta)
  • Tutto quanto non espressamente indicato.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: scorcidimondo@gmail.com