Nel cuore verde dell’Italia, lungo il confine che separa le grandi regioni della Toscana e dell’Umbria, come una perla incastonata su un colle, sorge Città della Pieve. Dalla storia antica e dalla conformazione medievale, questo splendido comune domina sulla Val di Chiana, si affaccia sul Lago Trasimeno e rappresenta uno dei luoghi più suggestivi di Perugia. Terra natia del famoso pittore Pietro Vannucci, conosciuto ai più come il Perugino, Città della Pieve ha il potere di affascinare con i suoi paesaggi armoniosi, i vicoli pittoreschi, gli influssi umbri, toscani e laziali, gli odori soavi e i sapori genuini.

COSA VEDERE. Città della Pieve sorge su un colle poco più alto di 500 metri e fa parte della Comunità Montana Monti del Trasimeno e del Val di Chiana. Passeggiare tra le sue stradine, godere della vista dei mattoni con cui essa è quasi interamente costruita, “perdersi” tra le rievocazioni storiche e le bellezze panoramiche, vi regalerà la sensazione di esser giunti in un luogo senza tempo, dove tutto scorre lento e beato.

Guarda la Photogallery completa

Per visitare l’intero comune vi basteranno poche ore ed un buon punto di partenza potrebbe esser Porta Romana. Tra le attrazioni assolutamente da non perdere vi sono La Rocca, costruita nel 1326 per volere di Perugia e costituita da 5 torri, di cui due sono adesso mozzate. Essa è oggi un edificio destinato all’accoglienza e alla valorizzazione turistica. Al centro del paese sorge maestosa la Cattedrale, ossia l’antica Pieve. All’interno sono custodite due tavole del Perugino: “Battesimo di Cristo” e “Madonna in Gloria e Santi”.

Accanto alla Cattedrale troverete la Torre Civica, il più antico monumento della città, e non lontano il Palazzo della Corgna, il Palazzo Vescovile dove è allestita la mostra d’arte permanente “Spazio Kossuth” e il Pozzo. Altri luoghi di grande suggestione sono il Vicolo Baciadonne, una delle vie più strette d’Italia, la Torre del Vescovo che sorge lungo il perimetro murario della città, il Santuario della Madonna di Fatima e la Chiesa di Santa Maria dei Bianchi. All’interno di quest’ultima è custodita l’opera più importante del Perugino, ovvero “L’Adorazione dei Magi”.

COME ARRIVARE. Per raggiungere Città della Pieve potrete affidarvi ad un’auto oppure ai mezzi pubblici. La stazione ferroviaria più vicina è quella di Chianciano Terme e, da lì, partono diversi autobus che effettuano il tragitto (il tempo di percorrenza è di quasi 2 ore). La soluzione più comoda e veloce è comunque quella di raggiungere la città in macchina. In questo modo avrete anche la possibilità di girare nei dintorni e scoprire un’Umbria fatta di meravigliosi borghi e panorami da incanto.

NELLE VICINANZE. Non lontano da Città della Pieve sorgono vere e proprie meraviglie. Da non perdere il borgo “fantasma” di Salci, ormai abbandonato da oltre 20 anni, Allerona e Ficulle, due tra i Borghi più belli d’Italia, i tre piccoli Paciano, Panicale e Piegaro, con il Museo del Vetro, lo splendido Castello di Montegiove e Parrano, con le Tane del Diavolo e la cappella di San Biagio.

Scopri un magico itinerario on the road tra i piccoli borghi dell’Umbria

DOVE DORMIRE. La zona che circonda Città della Pieve è ricca di luoghi in cui è possibile trovare pace, buon cibo, relax e benessere. Uno di questi è Casa Antheia, che sorge tra il verde di Monteleone d’Orvieto. Si tratta di un posto ameno, le cui parole d’ordine sono amore, dolcezza e accoglienza.

Prenota il tuo soggiorno a Casa Antheia

Un altro luogo in cui potrete soggiornare è “Il Cornieto”, anch’esso a Monteleone d’Orvieto. In mezzo al verde, con una bella cantina e una vigna sempre prosperosa, questo agriturismo è gestito da una signora in gamba e ben attenta alle esigenze “dei suoi” ospiti.

Prenota il tuo soggiorno a Il Cornieto

Tra i posti in cui è possibile fare ottime degustazioni di vino vi segnalo il Castello di Montegiove, mentre per un pasto da re vi consiglio l’Azienda Agricola “Pomario” e Casa Rodini.

Veronica Crocitti

#InViaggioConVeronica