Copenaghen è una delle città più colorate del Nord Europa. Viva, spumeggiante, ricca di aree verdi e pulite, la Capitale della Danimarca è un “must” per tutti coloro che amano i piacevoli intrecci tra arte, cultura e magia. Passeggiare tra le vie del centro storico, ammirare la famosa Sirenetta, gustare un aperitivo lungo il Nyhavn… è solo una piccola parte di quello che può offrire questa città (clicca qui per vedere tutte le foto). Innanzitutto metter piede a Copenaghen vuol dire tuffarsi nel mondo dei ricordi, ritornare ai tempi in cui le fiabe di Andersen colmavano le nostre giornate ed allietavano le serate di noi fanciulli. E’ come se ogni angolo, in questo posto, ricordasse il passaggio del grande narratore che qui visse e morì.

Trova tutte le offerte per alloggi a Copenaghen

Copenaghen è una città costruita a misura d’uomo, ma ancor più a misura di bici. Vedrete pochissime macchine in giro e tantissime biciclette (addirittura code di bici ferme al semaforo rosso!). Per questo mi sento di dire che se andate a Copenaghen e non girovagate sulle due ruote, non potrete davvero dire di esser stati a Copenaghen! Il periodo migliore per la partenza, a mio avviso, è durante l’estate quando le temperature sono favorevoli, il sole quasi sempre presente (è la stagione in cui le giornate sono lunghissime) e quindi passeggiare sarà più che piacevole.

Tutte le informazioni su spostamenti, alloggi e trasporti

COSA VEDERE. La città contiene davvero tantissime attrazioni, musei e luoghi di grande interesse. Per girarla bene servono almeno 2 giorni e, come già scritto, il mio consiglio è quello di affittare una bici (qui trovate tutte le informazioni). Il punto di partenza del vostro tour potrebbe essere la City Hall, il Municipio di Copenaghen. Essa si affaccia sulla piazza Radhuspladsen, tra le principali della città. Da qui, quotidianamente, partono anche dei tour a piedi gratuiti (durano circa 2 ore e 30). Accanto alla City Hall (visitabile gratuitamente) troverete il grande albergo Scandic Palace al cui piano terra si trova la Casa delle Favole di Andersen che, a mio avviso, merita una capatina! Sempre nella stessa zona sorgono il Museo Nazionale Danese (dedicato alla storia della civiltà danese), il Ny Carlsberg Glyptotek (contiene collezioni di antica arte mediterranea, impressionismo francese e dell’età d’oro danese) ed i famosissimi Giardini di Tivoli (vi consiglio di andare di sera quando tutte le attrazioni sono in movimento e potrete trascorrere ore piacevoli).

Alle spalle dello Scandic Palace si estende tutta la zona del centro che, quotidianamente, viene invasa da centinaia e centinaia di persone. Immancabile una passeggiata lungo la Strøget, la principale via dello shopping. Qui troverete tantissimi negozi, boutique e localini. Nella piazza Storkespringvandet, oltre alla bellissima fontana, potrete vedere le esibizioni di artisti di strada, con musica e divertimenti di vario genere. Non lontano, lungo la Købmagergade, si innalza maestosa la Rundetårn, ovvero la Torre Rotonda. Alta quasi 35 metri, essa domina sull’intera città (è possibile salire e godere dello splendido panorama).

A poca distanza da questa zona semipedonale si trova l’isoletta di Slotsholmen su cui sorge il Palazzo di Christianborg, uno dei palazzi reali di Copenaghen oggi sede del parlamento danese e della suprema corte, con accanto la pittoresca chiesa di Holmen. Se siete in bici, vi consiglio di proseguire lungo la Børsgade (ma anche a piedi), attraversare il ponte e giungere nella zona di Christianshavn (c’è anche una fermata della metro). Qui si trova la Chiesa barocca del Nostro Redentore, famosa per la sua particolarissima guglia che presenta una scala esterna a spirale che porta in cima al campanile. Non lontano troverete Christiania, anche conosciuta come la Città Libera, un quartiere parzialmente autogovernato che ha ottenuto uno status semi-legale come comunità indipendente.

Scopri Christiania, la comunità hippy di Copenaghen

Se siete in bici (ma anche a piedi), dopo aver visitato Christiania, potrete proseguire lungo la Princessgade e ritrovarvi sul ponte di Inderhavnsbroen. Sarà un colpo d’occhio quello che vi ritroverete davanti, ossia la spumeggiante Royal Danish Playhouse (Skuespilhuset) con accanto Nyhavn, l’antico porto di Copenaghen, tripudio di bellezza e colore. Sono questi gli scorci che si ritrovano su tutte le cartoline danesi, con le casette che ricordano molto lo stile di Amsterdam, i localini, gli spettacoli e i ponti con i lucchetti di chi, in questo magico scenario, si è dichiarato amore eterno.

Qui sorge anche il Palazzo di Charlottenborg. Proseguendo lungo la Bredgade, giungerete dinnanzi ad altre due grandi attrazioni della città: la Frederiks Kirke e il Palazzo di Amalienborg, la residenza ufficiale dei reali danesi. Non dimenticate, una volta arrivati qui, di “affacciarvi” verso il mare: troverete dinnanzi ai vostri occhi la Copenaghen Opera House, il teatro nazionale della Danimarca.

Proseguendo lungo la Amaliegade giungerete infine in una delle zone più ambite da turisti e visitatori: il Kastellet con la Fontana di Gefion e la Sirenetta. La famosa statua, la Little Mermaid, sorge infatti all’ingresso del porto nuovo di Copenaghen. E’ uno dei simboli della città, forse il più famoso, legato ad una delle più celebri fiabe di Andersen. Cercare di fare una foto con la Sirenetta in solitaria è praticamente impossibile, però tentar non nuoce! Anche la zona del Kastellet merita una visita, a partire dalla Fontana di Gefion, con accanto la St. Alban’s Church, fino alla fortificazione militare Kastellet, con alle spalle un pittoresco mulino a vento e, attorno, un meraviglioso parco.

Un’altra grande e imperdibile attrazione della città è il Castello di Rosenborg che sorge lungo la Øster Voldgade (circa 10/15 minuti a piedi da Kastellet). Esso era un tempo la residenza reale, mentre oggi è sede del Museo della Collezione Reale Danese. Un po’ più distante dal centro, nella zona di Frederiksberg (stazione Metro Frederiksberg), sorgono infine gli ultimi due “must” che, a mio avviso, completano una degna e approfondita visita della città: il Frederiksberg Palace Church, con alle spalle uno splendido parco, e lo Zoo di Copenaghen (adattissimo per i più piccini).

Qui troverete tutte le informazioni su come arrivare in città, come spostarvi e come regolarvi con il denaro e la lingua.

Veronica Crocitti

#InViaggioConVeronica