Organizzare un viaggio a Bali senza appoggiarsi ad alcuna agenzia vi permette di ammortizzare parecchio i costi e, soprattutto, di assaporare in libertà una delle isole più rinomate e belle dell’Indonesia. Vi lascio di seguito alcune informazioni pratiche su cibo, alloggi e spostamenti, utili nel caso in cui vogliate avventurarvi nella terra degli dei gustandone ogni splendido scorcio.

GUARDA ANDHE: Itinerario e idee di viaggio nel Sud Est Asiatico

Come arrivare a Bali?

L’aeroporto di Denpasar è il punto di accesso più utilizzato per chi organizza un viaggio a Bali direttamente dall’Europa o dall’Asia. Se fate il vostro ingresso in Indonesia da questo aeroporto, il visto per soggiorni di turismo con durata inferiore ai 30 giorni non è necessario e vi basterà soltanto avere il passaporto. Lo scalo di Denpasar si trova nel sud dell’isola, vicino alla località turistica di Kuta, meta privilegiata dal turismo australiano ed europeo alla ricerca di divertimento sfrenato, hotel super attrezzati e spiagge per il surf adatte a tutti i livelli. Via mare, è possibile raggiungere Bali anche accedendo dai molti porti che collegano l’isola a Java, Lombok e Gli Islands.

GUARDA ANCHE: Cosa vedere a Bali, l’isola degli Dei

Quanto costa un viaggio a Bali?

L’Indonesia è una terra ancora abbastanza economica e con prezzi competitivi rispetto al livello europeo. Nella stessa Bali, che è ormai presa d’assalto da turisti provenienti da ogni luogo, è possibile trovare strutture per tutte le fasce di prezzo (anche guest house a 6 euro a notte colazione compresa e bagno in camera!). Nell’organizzare un viaggio a Bali tenete a mente che le cifre tendono ad essere più contenute nella zona centrale (tra cui anche Ubud) e in quelle del nord, mentre salgono nelle vicinanze delle aree più frequentate come Kuta, Semianiak e Nusa Dua.

Trova tutte le offerte per alloggi a Bali

Come spostarsi a Bali?

Il modo più comodo per visitare l’isola è quello di noleggiare un’auto con autista e di farsi guidare nelle strade trafficate e piene di scooter. Il prezzo indicativo per una auto da Kuta per 9-10 ore di tour è di circa 50$ (indipendente dal numero di occupanti del veicolo). Ricordatevi sempre di definire il programma della giornata prima di partire. Alternativa all’auto, il noleggio di una moto o motorino. In questo caso vi consiglio di scaricare una mappa offline e partire alla scoperta delle meraviglie di Bali (ricordatevi solo che è necessaria la patente internazionale e che la guida è dal lato opposto rispetto all’Italia!). I dintorni di Ubud, ricchi di risaie e villaggi, invece facilmente esplorabili anche in bicicletta.

Cosa mangiare a Bali?

Nelle località più turistiche dell’isola potrete trovare qualsiasi tipo di cibo ma se la vostra intenzione è di assaporare qualche piatto tipico balinese, non perdetevi queste bontà: sate (piccolini spiedini di carne o pesce avvolti intorno ad un bastoncino di lemongrass), nasi campur (riso misto accompagnato da verdure, tufo e pesce, spesso avvolto in foglie di banano), nasi goreng (riso fritto, verdure, pollo, gamberetti e uovo), bakso (zuppa di polpette di carne o pesce condita con salsa di soia). Come accompagnamento, una bintang (birra locale) e una tazza di Kopi (caffè).

Sara Garbini