Se amate le avventure nei posti più remoti e incontaminati, non potrete di certo perdervi quella all’interno del Parco nazionale di Khao Sok, in Thailandia. Situato nella provincia di Suratthani, esso rappresenta una delle meraviglie di tutto il Paese, con i suoi quasi 800 chilometri quadri di ampiezza. All’interno vi è “custodito” il lago di Chiao Lan, creato artificialmente nel 1982. Tutta la zona è considerata la più grande foresta vergine dell’intero sud della Thailandia.

PH Simone Piccini

COME ARRIVARE. Esistono diverse possibilità per raggiungere questa area privilegiata. Se siete appassionati di viaggi ontheroad, potrete usufruire dei bus locali che partono da Ranong (circa 200 km di distanza), oppure affidarvi ai tour guidati che partono dalle varie città, principalmente da Bangkok. Alcuni “pacchetti” prevedono permanenze di 2 o 3 giorni, con alloggi all’interno dei vari Resort che sorgono all’ingresso del Parco. Solitamente essi vi offrono l’opportunità di visitare il campo degli elefanti, di gustare tipici pranzi thailandesi, di fare un giro trekking a dorso di un elefante ed un’escursione in barca o canoa per esplorare il centro del lago di Chiao Lan.

Se invece non volete affidarvi ai Tour Operator, potrete optare per il “fai da te”. E’ possibile difatti affittare uno scooter e percorrere i 60 chilometri che, dall’ingresso del Parco, conducono al lago. Lì potrete noleggiare una barca con conducente e farvi portare in una delle anse dove è anche possibile pernottare nei bungalow. In questo caso conviene sempre prenotare in anticipo poiché i posti sono limitati e la richiesta è tanta.

ESCURSIONI IN BARCA. Il tragitto in barca varia a seconda della destinazione, di norma si aggira intorno alle 2 ore. Durante l’escursione avrete la possibilità di fermarvi in diversi posti per fare il bagno e immergervi nelle acque color smeraldo del lago. I prezzi variano dai 30 ai 100, a seconda della durata e dei servizi offerti durante le escursioni.

PH Simone Piccini