Washington è nata per essere il fulcro del mondo. Quando nel 1790 il congresso degli Stati Uniti approvò la creazione di una capitale nazionale sul fiume Potomac, fu l’allora presidente George Washington a stabilire che quella porzione di terra che oggi è il Distretto di Columbia sarebbe diventata la città più potente a livello mondiale. Terra di ambasciate e diplomazia, a Washington hanno sede le principali istituzioni del Governo degli Stati Uniti, molti Ministeri, Enti federali ed anche alcune organizzazioni internazionali.

Trova tutte le offerte per alloggi a Washington

Se credete di arrivare a Washington e trovare la vera America, però, rimarrete davvero delusi. Innanzitutto qui non vedrete alcun grattacielo, né vi ritroverete sommersi dal “melting pot” di New York City, né potrete mai dire di essere sbarcati nella città che non dorme mai. Anzi. Washington è una capitale, pura e mera, fatta di bellissime ambasciate e quartieri tranquilli, controllatissima dalla polizia, bella da vedere ma difficile da vivere. 

10 cose da fare e vedere a New York City

La storia della mancanza di grattacieli è sicuramente singolare e si riferisce ad una legge urbanistica del 1910 che di fatto proibì la costruzione di edifici che superino più di sei metri la larghezza della strada su cui poggiano. 

Al di là di queste piccole curiosità, se avete organizzato un viaggio in questa parte dell’America, sicuramente non potrete non soffermarvi un paio di giorni in questa città e scattare almeno un selfie davanti alla Casa Bianca. Per cui vi lascio una lista delle principali attrazioni da gustare e ammirare.

COSA VEDERE. La città è suddivisa in zone, alcune delle quali sono “off limits” per turisti, visitatori ma anche cittadini. Tutte le principali attrazioni si concentrano comunque nella parte North West, quella blindata e super controllata dalle Forze dell’Ordine. Per muovervi potrete tranquillamente utilizzare la metropolitana o gli autobus, perfettamente funzionanti e puntuali negli orari. Il vostro giro potrà cominciare con la visita della zona del Washington Monument, tra Downtown e Capitol Hill.

Scendendo dalla fermata della metro Ferragut Square, vi ritroverete a pochi passi dalla parte posteriore della residenza del Presidente degli Stati Uniti: la Casa Bianca. Aggirandola giungerete sulla Constitution Avenue, la strada dei Musei. Da lì potrete ammirare il Washington Monument, lo Smithsonian Castle, il Lincoln Memorial, il Thomas Jefferson Memorial e, dalla parte opposta, il Campidoglio.

Italiani a Washington, la storia di Enrica

In questa zona si trovano i principali musei della città, alcuni dei quali meritano davvero una visita, come lo Smithsonian Museum (museo della storia americana), la National Gallery of Art, il Museo Nazionale Air and Space ed il Newseum. Proseguendo verso est giungerete infine alla zona di Capitol Hill, con il maestoso Campidoglio, i giardini botanici, la Libreria del Congresso. 

Oltre ai “must” esistono davvero tante altre cose da vedere a Washington. Se amate gli animali, vi consiglio una visita allo Zoo (Smithsonian National Zoological Park), mentre se siete appassionati di localini e aperitivi non esitate a passare qualche serata tra le zone di Dupon Circle e Georgetown. Quest’ultima è un’area davvero attiva, soprattutto per la vicinanza all’Università. Lungo la strada principale, la M St. NW, troverete tantissimi negozi, ristorantini e locali per ogni gusto. Proprio a sud di Georgetown si trova Theodore Roosvelt Island, il bell’isolotto che sorge tra le acque del fiume Potomac. Altre zone da visitare sono poi Chinatown e la Massachussetts Avenue, lo stradone delle Ambasciate dove sorge anche quella italiana.

NEI DINTORNI. Se avete qualche giorno in più, vi consiglio assolutamente una visita nei dintorni di Washington. Innanzitutto potrete programmare un “salto” al Pentagono, giusto per “toccare con mano” la vera potenza degli Stati Uniti. Ma, al di là di questo, le aree che circondano la Capitale meritano davvero di esser vissute. Mi riferisco ad Arlington con il suo famoso e caratteristico cimitero nazionale (raggiungibile da Washington in circa 15-20 minuti) e Baltimora, nel Maryland, che dista dalla città circa 40 minuti.

Se state infine programmando un viaggio on the road, ricordate che la bella Philadelphia si trova a solo 2 ore di distanza (esistono tante compagnie di pullman low cost, vi sconsiglio il treno davvero expensive – carissimo) e che Manhattan è pure facilmente raggiungibile in circa 4 ore!

Veronica Crocitti