La città di Dubai non dorme mai e le strade sono piene di taxi a qualunque ora. Quando i Mall chiudono, la vita si sposta nei locali, dove è possibile bere cocktail ammirando la facciata del Burj Khalifa che si colora e lo spettacolo di fontane che si muovono a tempo di musica.

Vista dalla cima del Burj Khalifi

Si trovano molti locali dove poter mangiare piatti tipici della cucina araba. Per gli italiani che sentono nostalgia di casa, il consiglio è provare “Golositalia” (www.golositalia.ae) , una vera e proprio pasticceria-rosticceria dove è possibile mangiare ottimi cornetti, tiramisù, gelati artigianali, e addirittura dell’ottima focaccia. Ottimo anche il rapporto qualità-prezzo.

A notte inoltrata inizia la musica. E’ possibile ballare in molti locali sulla spiaggia di Jumerach Beach, ammirando il lussuoso Burj Arab, il grattacielo a forma di vela considerato il simbolo di Dubai, uno dei pochi hotel al mondo a 7 stelle.

Hotel Atlantis

Le attività da fare sono infinite, basta solo capire quanti soldi si hanno da spendere. Per i turisti danarosi è anche possibile fare dei lanci in paracadute nel deserto o su Palm Islands, oppure provare l’ebbrezza della velocità sul circuito automobilistico cittadino. La città vanta anche un mercato dell’oro, un souq arabo dove vengono venduti solo manufatti del prezioso metallo e dove si trova esposto quello che è l’anello d’oro più grande del mondo.

Matteo Arrigo