L’anima araba di Dubai è il Creek, il quartiere vecchio. Si tratta del vero cuore dell’antica città, quando questa era solo una porta commerciale verso il deserto. Oggi il contrasto è forte: da un lato si erge la moderna skyline, dall’altro lato la vecchia moschea.

Lungo il fiume è possibile notare barconi di legno solcare l’acqua, carichi in ogni angolo. Non stupitevi se, su alcuni, vedrete dei marinai con la maglietta del Brasile. Si tratta di una sorta di navi cargo diretti in Iran. Nel porto vecchio ce ne sono a decine: caricano stoffe, tappeti e spezie.

Alcune di queste imbarcazioni sono per i turisti. Basta accordarsi per poter fare un giro per la baia, sulla caratteristica Abra o sul Dhow. L’escursione dura circa un’ora e il prezzo varia tra i 40 e i 50 euro. Su alcune imbarcazioni è anche possibile prenotare la cena, ma ovviamente il costo aumenta. Se invece siete degli avventurieri, vi consigliamo di provare l’ebrezza del deserto, tra dune rosse e cammelli.

Matteo Arrigo