Centro economico, politico ed amministrativo del Paese, Città del Messico si presenta agli occhi dei visitatori come una delle capitali più grandi al mondo. Con una popolazione di quasi 9milioni di cittadini, la Ciudad è l’agglomerato urbano più grande dell’emisfero occidentale. Insomma, visitarla tutta (a meno che non abbiate a disposizione mesi) è un’impresa quasi impossibile. Ecco perché qui troverete la lista dei posti assolutamente imperdibili se vi trovate a fare una “toccata e fuga“.

IMG_7058-1

Cattedrale di Città del Messico – Messico

Innanzitutto, dovete sapere che la maggior parte dei monumenti importanti è concentrata nel centro storico della città. Non stupitevi se, in ogni angolo, troverete anche decine e decine di poliziotti. E’ la norma! Almeno nel quadrilatero storico.
La prima tappa del vostro mini tour potrebbe essere lo Zocalo, ovvero la Piazza principale di Città del Messico, costruita dagli spagnoli proprio laddove sorgeva la capitale dell’impero azteco (principale complesso templare di Tenochtitlan). Su di essa si affaccia la Cattedrale, visitabile all’interno. Accanto si erge il Palacio Nacional

, costruito da Cortez laddove sorgeva la casa di Montezuma. All’interno sono conservati degli splendidi murali di Diego Rivera, molti dei quali raffiguranti la storia messicana, dalle origini fino alla contemporaneità.

Palazzo Nazionale (Città del Messico) - Messico

Palazzo Nazionale (Città del Messico) – Messico

Sempre nel centro storico, a pochi passi gli uni dagli altri, troverete il Palacio de Bellas Artes, il Museo Nacional de Arte (MUNAL), la Casa de Los Azulejos con le tipiche mattonelle azzurre e l’Oficina Postal, vero e proprio capolavoro architettonico. Vi consiglio di passeggiare tra i vialoni fermandovi ad assaggiare qualche tipico street food messicano e ammirando le vetrine dolciarie (direste mai che a Città del Messico esiste una raffinatissima arte del comporre torte?).

Al di là del centro storico, tra i quartieri di Città del Messico, una tappa obbligatoria è quella al Cayocan. E’ qui che sorge Casa Azul, l’abitazione dove Frida Kahlo nacque e visse con Diego Rivera. Essa è divenuta un museo con dentro custodite le opere più importanti di Kahlo, di Rivera, di José María Velasco, di Paul Klee, di Marcel Duchamp e di Yves Tanguy. A circa un’oretta di strada dal centro sorge invece il sito archeologico di Teotihuacan e le Piramidi del Sole e della Luna, una meraviglia che merita una visita di almeno 2-3 ore. 

Veronica Crocitti

#InViaggioConVeronica